vittoria-del-no

La vittoria del NO potrebbe far cadere l’Eurozona

Paolo Becchi e Cesare Sacchetti in un articolo scritto a quattro mani per Libero ci parlano delle conseguenze che l’eventuale vittoria del NO al referendum costituzionale del 4 dicembre potrebbero avere sull’Eurozona.

Becchi e Sacchetti citano l’analisi sulla situazione della zona euro dell’ economista Doug Casey, che già diversi anni fa aveva previsto il crollo dell’Unione Europea. Leggiamo su Libero:

“Il prossimo evento che innescherà una catena di eventi tali da portare alla distruzione dell’ eurozona e dell’ Ue, per l’ economista potrà accadere nel nostro paese: potrebbe infatti essere ipotizzata un’ uscita dall’ Italia dalla moneta unica e dall’ Ue, in caso di vittoria del No al referendum del 4 dicembre. Una data che Casey individua come fondamentale per il futuro dell’ Ue e che potrebbe avere una forza distruttiva «5 volte maggiore di quella della Brexit». L’ Italia è il candidato ideale per una prossima uscita, perché il suo «sistema bancario è sull’ orlo della bancarotta» e proprio per questo ci sono «eccellenti probabilità che l’ Italia esca dall’ euro e dall’Ue».”

E la previsione di Casey, aggiungono Becchi e Sacchetti, “coincide con quella di un altro noto analista finanziario, Christopher Wood, che ha individuato nel No al referendum costituzionale un evento tale da rendere possibile la caduta dell’ eurozona e dell’ intera Ue. E i mercati come reagiranno a un evento simile? Per Casey, all’ inizio sarà normale aspettarsi «un po’ di caos» dal momento che «gli investitori tradizionali non amano le turbolenze, preferite invece dagli speculatori». Ma una volta che «l’ Ue sarà crollata, si presenteranno enormi opportunità di investimenti» e in questo l’ economista fa il parallelo con i mercati di Spagna, Belgio e Hong Kong negli anni ’80, quando le azioni valevano la metà del loro prezzo effettivo, poi cresciute vertiginosamente nel giro di poco tempo.”

Quindi non esitate ad andare a votare il 4 dicembre. Con la vittoria del NO possiamo liberarci in un colpo solo di tutti i nostri problemi, che sono due: il Pd e Bruxelles.

Un pensiero su “La vittoria del NO potrebbe far cadere l’Eurozona”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *