mandare-a-casa-renzi

3 motivi per mandare a casa Renzi

Per mandare a casa Renzi votando NO al referendum del 4 dicembre ci sono almeno 3 motivi, che riassumiamo di seguito:

1. Si fa mettere i piedi in testa dalla Merkel

Invece di ribellarsi, Renzi fa i compiti a casa richiesti dall’UE. E l’austerità massacra le nostre aziende. Berlino ringrazia.

2. È il mago delle tasse

Il 12 maggio scorso il premier ha dichiarato che avrebbe abbassato le tasse, ma senza dirci come. Magia?
Due giorni fa, ospite a In Mezz’ora (programma condotto da Lucia Annunziata, Renzi ha chiesto se ci fosse qualcuno che si ricorda che il governo sta abbassato le tasse. Silenzio totale.

3. Crescita zero

Invece di ripartire, l’Italia frena. Il PIL nel secondo trimestre è rimasto invariato rispetto al trimestre precedente.
Per non parlare della disoccupazione: i giovani italiani sono costretti a rimanere a casa con i genitori a vita perché non hanno uno stipendio per arrivare a fine mese.

NON ci servono altri motivi per votare NO il 4 dicembre e mandare a casa Renzi e tutto il suo governo.

Un pensiero su “3 motivi per mandare a casa Renzi”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *