sconfitta-dei-grillini-vespa

A Porta a Porta Vespa annuncia la ‘sconfitta dei grillini’, ma la verità è un’altra

Dopo l’ospitata dei Casamonica, Vespa non ci sorprende più.

Ma è comunque importante far notare che Porta a Porta non racconta i fatti come dovrebbe.

In apertura della puntata di mercoledì scorso il conduttore ha detto: “La notizia politica del giorno è la sconfitta dei grillini nella mozione di sfiducia al ministro dello Sport Lotti per la vicenda Consip, la fiducia è stata confermata con larga maggioranza”.

La sconfitta però non è dei grillini, come vogliono far credere Bruno Vespa e Matteo Renzi, ma della stampa italiana, ancor prima della politica.

A parte Il Fatto Quotidiano, nessun organo di informazione ha denunciato ciò che è successo il 15 marzo in aula: il Senato ha salvato un ministro indagato in un’inchiesta per un appalto da 2,7 miliardi, scordando di aver agito in modo diverso quando si trattava dei ministri degli altri, per casi molto meno gravi del caso Consip: Idem, Cancellieri, Alfano, De Girolamo, Lupi e Guidi.

Come se questo non bastasse, il giorno dopo è successo di peggio: il Senato ha detto no alla decadenza di Augusto Minzolini, senatore di Forza Italia condannato per peculato a due anni e mezzo e già decaduto. I senatori non avrebbero dovuto far altro che prenderne atto e votare la decadenza, ma hanno fatto il contrario, andando contro la legge.

Chi deve fare le leggi, però, in questo Paese, è il primo a non rispettarle. E i “grillini” sono gli unici a denunciarlo.

Tutta questa vicenda, più che una sconfitta, è una vittoria del M5S. Nel mentre aspettiamo i prossimi sondaggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *