Caso Zuccaro, il commento: ‘Ha infranto un tabù e finisce alla sbarra’

1
0
caso-zuccaro
Pubblicità

“Per capire chi vi comanda basta scoprire chi non vi è permesso criticare”.

Pubblicità

Questa frase, attribuita a Voltaire, descrive alla perfezione il caso Zuccaro: il procuratore di Catania è finito nel mirino dei media e della politica radical chic e del Csm, che valuterà se ci sono i presupposti per esercitare un’azione disciplinare nei suoi confronti.

Con Zuccaro si sono schierati dall’inizio i 5 Stelle, poi la Lega e pure Alfano. Dal governo Pd, invece, non c’è stato un forte sostegno, a parte le dichiarazioni di circostanza del premier Gentiloni, il quale non ha comunque esitato a elogiare il lavoro fatto dalle ONG.

Il problema è che il magistrato è andato a toccare interessi che non doveva, infrangendo un tabù. E ora, osserva Giuseppe Marino su Il Giornale, lo attaccano la sinistra e chi fa affari con l’accoglienza:

“ha fatto un’uscita impropria, anomala. Ma un motivo c’è. Ed è l’estrema anomalia dell’inchiesta che si è trovato a trattare. Lo si capisce da una parte delle sue parole cui non è stata data grande pubblicità: «Ho dei dati conoscitivi, ma se non mi si forniscono degli strumenti particolari per poter acquisire le prove e, quindi, uno sforzo investigativo maggiore io rischio di restare alle conoscenze e non poterle tradurre in atti processuali». Il senso è chiaro: la Procura vuole verificare, ma servono mezzi speciali.

Si tratta di tracciare i movimenti di navi in alto mare, di farlo ai margini di un Paese in guerra, di intercettare le comunicazioni di scafisti chiaramente legati a una mafia internazionale che da anni si arricchisce sul traffico di uomini, di fare chiarezza sull’attività non sulle attività di organizzazioni note e con sedi italiane come Save the children e Medici senza frontiere, ma di ben più oscure Ong, alcune delle quali nate apposta per svolgere questa attività, con sedi a Malta, in Spagna e in Germania”.

Pubblicità

1 commento

  1. Solo una rivoluzione con tanto di ghigliottina ci può liberare dei cattocomunisti,della grande ammucchiata politica “Finta Sinistra e Centro & Finta Destra e Centro & Centro e Lega” con tutti i loro sostenitori che li votano per mantenere i privilegi delle mangiatoie.E’ giunta l’ora che il rimanente 65% del popolo italiano si svegli se non vuole crepare nella disperazione per lasciare posto alla nuova razza globalizzata.
    Le cerimonie folcloristici che vengono celebrate sulla Mafia,sono ripetitivi teatrini salva governance Colonia Italia per coprire la vera Mafia politica.Cari amici, non rodetevi il fegato per il cinismo satanico della finta destra & centro,dei Radical Chic e dei cattocomunisti sostenuti dalla grande ammucchiata affarista finta sinistra & finta destra & centro & Lega e vari partitini trappola nei quali vengono sistemati quelli del mercato delle vacche,perché la tratta umana è la loro linfa vitale che oltre a essere un redditizio business,è la copertura per spacciarsi come bonisti dell’accoglienza e farsi vedere quanto sono caritatevoli-bravi-umani e pronti ad aiutare il prossimo.In merito alla Boldrini,io circa 4 anni fa gli scrissi per chiederle il suo intervento presso l’Ambasciata e Consolato Italiano che si trova nel Kenya per chiedere aiuto per una signora che si è sentita male ed era in pericolo di vita;ebbene nessuna risposta,soprattutto nessun aiuto da parte delle Istituzione,l’italiana poteva crepare.Questo ci conferma che ai politici che governano la Colonia Italia non glie ne frega niente dell’essere umano italiano,a loro interessa tutelare solo il 35% del popolo che li sostiene ed è per questo che vogliono sostituire il rimanente 65% della popolazione con gli immigrati clandestini dell’Esodo Biblico pianificato con dotta Maestria Divina tramite le guerre mascherate in Missioni di Pace.Solo una vera rivoluzione con tanto di ghigliottina o una vera guerra ci può liberare di chi si è appropriato della Nazione Italia.Quindi fa parte del sistema che tutti i magistrati onesti con alti ideali della Giustizia Uguale Per Tutti vengano denigrati,umiliati e se non peggio trucidati,tanto poi blindano il tutto con il segreto di Stato per poi sfruttare le ricorrenze facendosi vedere in prima fila davanti alle telecamere,pronunciando discorsi commoventi contro la Mafia e criminalità con tanto di pompose cerimonie religiose.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui