‘Monti sbagliò, Morgan Stanley paghi 3 miliardi’ Così hanno svenduto l’Italia alle banche

4
19
monti-morgan-stanley
Pubblicità

Altro che polizze. In Italia ci sono contratti segreti con clausole ignote a chi dovrebbe gestirli, ovvero lo Stato. Eppure nessuno ne parla.

Pubblicità

Si tratta, rivela l’Espresso, di “un suicidio finanziario a cui l’Italia si è sottoposta”, accettando di incassare alcune decine di milioni di euro come contropartita di contratti che, nel giro di pochi anni, l’hanno poi costretta a sborsare trenta volte tanto.

Ovvero, i governi hanno giocato con i soldi degli italiani, e ci hanno rimesso decine di miliardi di euro, obbligandoci a manovre di lacrime e sangue che hanno messo in ginocchio l’economia italiana.

Il Tesoro sottoscrisse strumenti derivati con alcune banche internazionali che ci costano ogni anno “un flusso ininterrotto di perdite miliardarie”, spiega Luca Piana sull’Espresso, che ha pubblicato “i contenuti di un pacchetto di contratti che nei primi giorni del 2012 misero il governo di Mario Monti con le spalle al muro, costringendolo a versare 3,1 miliardi di euro nelle casse della banca americana Morgan Stanley”.

Ma cosa sono i derivati?

Sono strumenti che “permettono a chi li sottoscrive di muovere cifre enormi, impegnando un capitale iniziale ridotto. Possono avere una loro utilità, se concepiti per proteggersi dagli scossoni dei mercati. Ma possono anche rivelarsi estremamente rischiosi, se utilizzati con un fine speculativo. Di qui gli interrogativi che sono nati sull’operato del Tesoro: soltanto nel quinquennio dal 2011 al 2015, stando agli ultimi dati noti, i derivati hanno avuto un impatto negativo sui conti pubblici di 23,5 miliardi di euro, fra interessi netti pagati alle banche e altri oneri connessi. E ancora: gli ultimi conteggi disponibili dicono che gli strumenti tuttora in essere nel portafoglio del Tesoro presentano perdite potenziali per ulteriori 36 miliardi di euro”.

Il calvario a cui ci hanno costretto potrebbe non essere finito e, se non fosse per questo rischio, il governo eviterebbe la manovra da 3,4 miliardi di euro che Bruxelles ha chiesto a Roma.

E ora, riporta Il Giornale, la Procura della Corte dei Conti del Lazio ha contestato alla banca americana Morgan Stanley e al ministero dell’Economia un danno erariale di oltre 4,1 miliardi di euro.

I responsabili pagheranno?

Pubblicità

4 Commenti

  1. Che Monti fosse un traditore della sua stessa patria ,questo era risaputo ..anche il fatto che ci ha imposto la moneta euro con un largo margine di anticipo ,d’accordo con l’altro amico di merende Prodi ,per regalare alla banca europea quasi tre miliardi di euro ..così come biglietto di presenzione ..In pratica ci hanno venduto all’Unione europea,il fatto,poi che Prodi fosse al governo in quel periodo ,iniziale e che si aggravò,sempre più,la crisi fu causa dei mancati controlli della finanza e carabinieri sui prezzi che commercianti e gente senza scrupoli aumentarono in maniera esponenIale ,persino dentro,le chiese ..Esempio ..Prima dell”euro se entravi in una chiesa e desideravi illuminare il soffitto affrescato il costo era una moneta da 500 lire ,con l’entrata dell’euro la stessa illuminazione costava ben 2 euro ..In pratica se ne sono approfittati tutti .,altro esempio …il mazzolino di orchidee tailandesi costo 500 lire ..poi euro 5 e così su tutto generi alimentari vestiario e ciò che serve per vivere .Considerando che la nostra moneta fu svalutata del 600%. Questo basta per capire la ragione della nostra crisi …governi ladri ,mancanza di controlli ,crescita indiscriminata dei prezzi più svalutazione della nostra lira ,…siamo stati traditi da tutti ,Ecco la ragione per cui dobbiamo impossessarci della nostra lira per riavere la sovranità monetaria ,ora soffocata da una Unione Europea non più amica degli stati deboli ma ,che si è avventata sulla nostra economia come un vampiro assetato di denaro e aggiungo io anche di sangue …non dimentichiamoci mai.. che anche di recente .. che tutti i suicidi per mancanza di lavoro e ripresa economica continuano a mietere vittime sia in Italia che in Grecia …questi non sono suicidi ..per me è per noi tutti questi sono omicidi di stato

  2. Nel 2015 hanno chiuso per fallimento circa trentamila esercizi commerciali, molti titolari si sono suicidati, la domanda che mi pongo è, quante FARMACIE HANNO CHIUSO e quanti titolari si sono suicidati…..
    L’iTALIA è l’unico paese al mondo a non aVER MAI FATTO UNA “rivoluzione” (M. MONICELLI)

  3. Intanto tutti hanno salvato l’Italia . L’italia però è nella m…a .Tutti promettono a tutti e tutti immancabilmente non fanno niente per nessuno pensando solo alle loro poltrone ed ai loro grassi stipendi,in barba alla popolazione che diventa ogni giorno più povera e che ormai sembra essersi rassegnata ,non credo che manchi molto però alla resa dei conti . Per tutti questi papponi non credo che passerà molto tempo e dovranno dare conto delle loro malefatte al popolo. Speriamo bene.

  4. E’ UN VECCHIO PROGETTO PORTATO AVANTI DALLA TRIBU DEGLI USURAI DI CUI MONTIZ FA PARTE……I NASONI SI SONO INFILTRATI OVUNQUE E LAVORANO SOLO PER L’INTERESSE DELLA TRIBU’…….INDIVIDUIAMOLI E MANDIAMOLI FUORI….NON SONO ITALIANI…..E NEMMENO EUROPEI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui