crozza-su-renzi

Crozza su Renzi: ‘Dopo il #MatteoRisponde su Facebook oggi si è inaugurato il #TizianoRisponde in procura’

Ieri sera ha debuttato su canale Nove “Fratelli di Crozza” il nuovo show di Maurizio Crozza.

Il comico ha commentato con qualche battuta i guai giudiziari del padre dell’ex-premier Matteo Renzi:

“E poi c’è Renzi. Io su Renzi però non voglio più dire niente, che ora ha anche il padre indagato. E io indagherei anche la madre per concorso di colpa, perché non poteva non sapere cosa stava allevando, non poteva non saperlo.

No, io scherzo, io ci scherzo.

Però le accuse al padre sono gravissime: ‘Inchiesta Consip, indagato anche il padre di Renzi. 30mila euro al mese a T.’, dove T. starebbe per Tiziano Renzi, il papà; e 30mila euro al mese starebbe per gigantesco sputtanamento.

Oggi il padre di Renzi è andato in procura a rispondere alle domande dei pm, c’è stato a lungo. Beh non è male, dopo il #MatteoRisponde su Facebook oggi si è inaugurato il #TizianoRisponde in procura”.

Sotto potete vedere il video dello sketch:

Crozza su Renzi: ‘Ha dato 80 euro a 440mila italiani perché erano poveri, poi sono diventati ancora più poveri, e allora glieli riprende’

Poi Crozza ha spostato il discorso sulla vicenda degli 80 euro:

“Ma d’altra parte la vita è così, c’è chi forse, ma io non ci credo potrebbe sembrare una follia, avrebbe preso 30mila euro; e chi di euro ne deve restituire 80: ‘Fisco, bonus beffa per 2 milioni: devono restituire gli 80 euro‘. Questo non è il babbo, questo è il figliuolo.

Vi ricordate il bonus degli 80 euro?

Il bonus degli 80 euro era previsto per una fascia di reddito che andava dagli 8.000 euro ai 24.000 euro di reddito lordo annuo, solo che il grande figliuolo di papà lo ha dato a metà anno questo bonus, perché doveva vincere le elezioni europee.

Ma il problema è che solo alla fine dell’anno sai se sei stato nei 24mila euro. E infatti adesso molti, che hanno guadagnato di più, devono restituire il bonus. E qui già ti fa incazzare, però hai guadagnato di più, ci può anche stare, no?

Il problema sono quelli che hanno guadagnato meno di 8.000 euro, perché li toglie anche a loro: sono 440mila italiani. Ora pensate quanta energia pulita potremmo produrre se attaccassimo un impianto eolico ai coglioni che girano a questi 440mila italiani.

L’anno scorso Renzi gli ha dato 80 euro perché erano poveri, poi sono diventati ancora più poveri, e allora glieli riprende.

Non è il momento migliore di Renzi: suo padre è indagato, il suo braccio destro Lotti è indagato, il suo amico Verdini condannato. Ci manca solo che la Boschi si fidanzi con Bersani e poi è perfetto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *