Caso Consip, Travaglio: ‘Tutti restano al loro posto, tranne chi ha scoperto lo scandalo’

0
1
caso-consip-travaglio
Pubblicità

Nel suo editoriale di domenica 5 marzo, il direttore del Fatto Quotidiano Marco Travaglio torna sul caso Consip, mettendo in evidenza l’assurdità di tutta la vicenda:

Pubblicità

“Tutti i protagonisti del caso, grazie alla rocciosa credibilità delle loro versioni, restano al loro posto: Lotti ministro, Del Sette comandante generale dei carabinieri, Saltalamacchia capo dell’Arma in Toscana, Marroni a Consip, Vannoni a Publiacqua, Bargilli assessore del Pd a Rignano. Tutti, tranne i carabinieri del Noe che, avendo scoperto lo scandalo, non possono continuare a investigare un solo giorno di più.

Ieri la Procura di Roma, così distratta sulle fughe di notizie su Muraro, Marra, Raggi, Di Maio e Romeo (l’altro, Salvatore, quello delle polizze), li ha sollevati dall’incarico. Le indagini saranno trasferite, per competenza, a Medjugorje”, si legge in chiusura dell’articolo, dal titolo “Memorie di Tiziano”.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui