disoccupato

Non trova lavoro, disoccupato si getta sotto un treno: trovati CV nella sua auto

Un’altra vittima dello stato.

Massimo Tasinato si è tolto la vita lunedì mattina in stazione a Rovigo gettandosi sotto un treno in corsa. È morto sul colpo.

Massimo era disoccupato e cercava inutilmente lavoro. Lo dimostrano i curricula trovati dai carabinieri all’interno della sua auto: questo fa pensare al suicidio per motivi economici.

La cronaca dei fatti dal Corriere della Sera:

“Probabilmente la perdita del posto di lavoro e la difficoltà a trovarne un altro hanno spinto un operaio 42enne polesano a farla finita lunedì mattina, gettandosi in stazione ferroviaria a Rovigo sotto un Frecciarossa in transito sul terzo binario verso Venezia. Nell’auto, parcheggiata dall’uomo nei pressi dello scalo, trovati diversi curricula, elemento che – pur in assenza di biglietti d’addio – fa pensare a un nesso con lo stato di disoccupazione. Il gesto estremo, sulla cui volontarietà non ci sono dubbi, è avvenuto poco prima delle 11, quando sotto le pensiline erano radunati soprattutto studenti”.

Il 42enne, originario di San Martino di Venezze, riporta Il Corriere, “non era sposato e non aveva figli, ma lascia i genitori con una sorella. «Siamo tutti colpiti – spiega il sindaco Vinicio Piasentini – il nostro cordoglio è forte e sincero verso una famiglia di ottime persone».”

Solo qualche settimana fa un’altra tragedia aveva sconvolto la città di Rovigo:

“Il fatto ha destato sconcerto: fresca è la memoria del suicidio dell’universitario 22enne di Badia Polesine che, la sera del 14 febbraio sempre dal marciapiede del terzo binario, si era gettato sotto un altro convoglio alta velocità diretto a Venezia, la sera prima della laurea annunciata ma, in realtà, non conseguita. Inevitabili i disagi per la circolazione ferroviaria, verso Padova e Venezia”.

Un pensiero su “Non trova lavoro, disoccupato si getta sotto un treno: trovati CV nella sua auto”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *