Elezioni Olanda, Geert Wilders: ‘Se vinco l’Unione Europea sparirà’

0
0
elezioni-olanda
Pubblicità

Oggi si svolgono le elezioni in Olanda, dove secondo tutti i sondaggi il favorito è l’euroscettico Geert Wilders del Partito per la libertà, davanti al partito conservatore del premier uscente Mark Rutte.

Pubblicità

Secondo il leader del Partito per la libertà, l’unica via è l’uscita dall’Europa.

“L’Europa non è riformabile. L’Europa è un’unione politica, così è stata costruita, è la sua natura, resterà per sempre un’unione politica, qualsiasi riforma o cambio di direzione ci spossa essere. E questo non va bene, è inaccettabile. Invece di riformare, o di discutere, o di trovare un accordo, è molto più semplice ed efficace riprenderci il potere che ci appartiene. Io voglio essere responsabile del mio destino, non posso accettare che altri decidano per me, che si tratti di politiche dell’ immigrazione, di chi deve o non deve entrare in casa mia, di economia, di tutto. Possiamo lavorare insieme con gli altri paesi europei. Questo senz’altro. Come fa la Svizzera. Un rapporto di cooperazione che funzionerà benissimo.

L’Euro, come pure l’Unione Europea, sono come alla fine dell’Impero romano. La fine è già cominciata. Tra pochi anni non esisteranno più. Non so quanto tempo ci vorrà perché crollino, due anni, forse dieci, ma questo avverrà. L’Europa, come insieme di stati, è la mia casa, il mio continente, il posto dove vivo. Ma non l’Unione europea in quanto organizzazione politica e burocratica. Di questa ci possiamo e ci dobbiamo liberare”, ha detto Wilders in un’intervista al Messaggero.

Si tratta di un test molto importante per l’Unione Europea: la vittoria di Wilders, infatti, può avere conseguenze anche nel resto d’Europa ed influenzare le elezioni politiche francesi del 23 aprile prossimo e quelle tedesche di settembre.

Insomma l’Europa potrebbe spaccarsi con le elezioni olandesi e disintegrarsi con una eventuale vittoria della Le Pen.

Elezioni Olanda, Wilders contro gli islamici

Wilders è un estremista e non ce l’ha solo con la Ue. Nell’ultimo dibattito è arrivato a dire che “Maometto era un pedofilo e un signore della guerra e che l’Islam è la più grande minaccia”.

Elezioni Olanda, l’affluenza alle urne

Le urne chiuderanno alle 21, quando inizierà lo scrutinio. Alle 13.45, quando i seggi erano aperti da più di sei ore, secondo Ipsos l’affluenza si attestava al 33%, dato più alto rispetto alle precedenti elezioni del 2012, quando si era attestata al 27%.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui