Deputati M5S sospesi, Sorial: ‘Questo video del Tg2 mistifica la realtà’

0
0
Deputati-M5S-sospesi
Pubblicità

42 deputati del M5S sono stati sospesi per aver protestato contro i vitalizi.

Pubblicità

I 5 Stelle avevano presentato una delibera che propone l’abolizione della pensione privilegiata dei parlamentari che scatterà il 15 settembre 2017. La proposta dei pentastellati è stata però bocciata, mentre è stata approvata quella del Pd che di fatto non abolisce i vitalizi.

Diversi deputati del M5S hanno protestato per aver esposto i cartelli #SiTengonoIlVitalizio e per aver aspettato fuori dall’Ufficio di Presidenza i deputati che avevano votato per mantenere il vitalizio “mascherato”.

Tra i deputati sanzionati figura anche Giorgio Sorial, che ha denunciato la disinformazione del Tg2 sulla vicenda. Il deputato ha pubblicato il video del servizio in questione sulla propria pagina Facebook corredato dal seguente commento:

“E SE I TELEGIORNALI FACESSERO INFORMAZIONE?

Non è il caso di questo video dove si mistifica la realtà e si cerca di dare una connotazione negativa alle azioni del M5S!
Al TG2 farebbero bene a leggere le parole che ho scritto ieri, in cui sottolineo l’assurdità della sanzione inflitta a chi difendeva l’equità di tutti i cittadini.

Se per i cittadini italiani la pensione è un vago miraggio alla soglia dei 67 anni, non si capisce perché i parlamentari possano andare in pensione a 60 anni!
Così sono stato punito proprio da coloro che quel privilegio medievale continuano a difenderlo. Assurdo.

E ad attaccarci e mistificare la realtà sono proprio quei telegiornali i cui direttori vengono nominati da coloro che quel succoso beneficio pensionistico parlamentare vogliono mantenere stretto!

Sospeso per 27 giorni e per ogni giorno di sospensione in cui non potrò votare in aula mi verranno decurtati 200 euro dal lauto compenso parlamentare (che noi oggi ci tagliamo destinando l’eccedenza per le micro imprese).

Pensate allora se per ogni falsità raccontata in un tg della Rai scontassimo una parte del canone che paghiamo allo stato per mantenere la Rai?
I casi sono due: o si finirebbe per non pagare più un centesimo di canone oppure sarebbero finalmente costretti a dire tutta la verità e a fare informazione.
Beh, in entrambi casi sarebbe una gran vittoria!”

Guarda il video:

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui