Poletti: ‘Dobbiamo ridurre le tasse sul lavoro’. Ma in 4 anni non ha fatto niente per ridurle

0
0
poletti-tasse-sul-lavoro
Pubblicità

Visto che il calcetto non funziona, il ministro Giuliano Poletti vuole provare a risolvere il problema della disoccupazione con un’altra strategia: ridurre le tasse sul lavoro.

Pubblicità

“La discussione va avanti con Def e legge di bilancio. Dobbiamo rilanciare l’occupazione dei giovani, riducendo il costo del lavoro e quindi il cuneo fiscale e contributivo. Questo è uno strumento per incentivare l’occupazione dei giovani, poi dobbiamo riattivare il turn over e anche la flessibilità in uscita”, ha detto Poletti a ‘Radio Anch’io’ su Radio1, aggiungendo che bisogna “trovare le risorse stabili. Dobbiamo tenere in equilibrio il bilancio. Credo che un investimento importante vada fatto per la riduzione delle tasse, bisogna andare ancora in questa direzione”.

Sarebbe un’ottima mossa, questa, se fosse stata fatta nel 2013. Ma pronunciate oggi, queste parole, sono inutili. Anche perché non saranno seguite dai fatti.

Il ministro Poletti dovrebbe parlare meno e darsi da fare per aiutare chi non ha un lavoro.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui