Salvataggio l’Unità, Di Maio: ‘Minaccia di querela non può essere la risposta, Renzi deve spiegare’

0
0
Salvataggio-l'Unità
Pubblicità

Eni ha smentito “lo scambio tra salvataggio l’Unità e appalti in Kazakistan”, che ci sarebbe stato secondo un’inchiesta di Report, mentre Matteo Renzi ha minacciato querele.

Pubblicità

La mossa dell’ex-premier non bastano, però, secondo Luigi Di Maio. Il deputato 5 Stelle nella tarda serata di ieri ha pubblicato un messaggio su Facebook in cui chiede a Renzi e al dem Bonifazi di spiegare se c’è correlazione tra i due fatti e ha annunciato che il M5S oggi terrà una conferenza stampa per porre a Renzi alcune domande sulla vicenda.

Di seguito il post di Di Maio:

“Avete visto Report? Allucinante!
Dopo il caso Consip, la trasmissione apre lo scandalo del salvataggio de l’Unità. Da Romeo a Pessina. Da Tangentopoli a Renzopoli. Gli interrogativi posti non possono avere come risposta una minaccia di querela. Renzi e Bonifazi hanno il dovere di spiegare. Come hanno convinto Pessina a finanziare l’Unità sapendo che gli sarebbe costato una perdita secca di 400.000 euro al mese? C’entrano gli appalti in Kazakistan? C’entrano altri appalti? Sono stati commessi atti di corruzione? Che qualcosa non torni é chiaro. Domani faremo una conferenza stampa per porre a Renzi queste e altre domande. Renzopoli è durata fin troppo”.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui