Utente a Renzi: ‘La manovrina serve a tamponare i tuoi danni’. La replica: ‘Ho lasciato un gruzzolo da 47 miliardi’

5
0
manovrina
Pubblicità

Il naso diventa sempre più lungo.

Pubblicità

Pensavamo di aver visto tutto ieri a Otto e Mezzo, e invece no. Matteo Renzi ci stupisce ancora.

Un utente ha criticato Renzi su Facebook, scrivendo in un commento che con la manovrina varata ieri Lotti è riuscito a stanziare i fondi per garantire la Ryder Cup:

“Alla fine con la manovrina che serve a tamponare i tuoi danni il tuo amico lotti ha fatto uscire i 97 milioni per la coppa di golf… bravi.. allevatori terremotatiiii prrrrrr”.

L’ex-premier, o chi per lui, ha risposto al commento facendo notare che non solo non ha fatto danni, ma avrebbe lasciato un tesoretto, un gruzzolo da 47 miliardi di euro:

“Scusi Ale M – ha risposto Renzi – di cosa sta parlando? Una fideiussione per un evento sportivo internazionale. Non uno stanziamento, ma una fideiussione per un evento che porterà un grande indotto. Quanto ai terremotati, ci sono le zone fiscali agevolate nel DL, se ne è accorto? E ancora: sa che noi non abbiamo lasciato buchi ma un tesoretto da 47 miliardi di euro? Si legga l’articolo 1 comma 140 della legge di Bilancio. Buona lettura, studiare fa sempre bene”.

Quella del tesoretto, però, è un’altra balla tutta renziana. Secondo il fact checking della Stampa il gruzzolo di cui parla l’ex-premier “è una programmazione pluriennale”, “non un tesoretto immediatamente disponibile”. In totale la cifra è di 47,5 miliardi per 16 anni. I capitoli principali riguardano trasporti, infrastrutture, difesa del suolo, prevenzione del rischio sismico, riqualificazione urbana.

Il botta e risposta è stato segnalato dal senatore 5 Stelle Nicola Morra, che ha pubblicato lo screenshot dello scambio su Facebook, commentando:

“Noi italiani non ce n’eravamo accorti… che ingenui!
Lo sapevate che il Governo Renzi, senza che noi ce ne accorgessimo, ci ha lasciato un gruzzolo di 47 miliardi di euro?
Non sto scherzando, lo scrive lui stesso, guardate.
È proprio vero, il mentitore che perde coscienza di dire falsità finisce per crederci lui stesso…”

Non è la prima volta che Morra denuncia le malefatte di Renzi su Facebook. Nell’ottobre del 2015 il senatore pentastellato smontava le balle dell’allora premier sull’occupazione nel video che potete vedere sotto:

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui