Lo chiamavano nullità

0
0
lo-chiamavano-nullita
Pubblicità

Il Partito Democratico ha stancato talmente tanto gli italiani che ormai è una nullità.

Pubblicità

Il confronto televisivo tra i tre candidati alle primarie, Renzi, Emiliano e Orlando, ha ottenuto uno share molto basso, di appena l’1.5%, ovvero lo hanno visto 404.000 telespettatori.

Gli italiani non sopportano più il Pd, al confronto preferiscono Lo chiamavano Trinità, il film di Bud Spencer e Terence Hill che ieri è stato trasmesso per l’ennesima volta su Rete 4, ottenendo uno share del 7,2%, ovvero 1.777.000 telespettatori.

Il Pd perde colpi. Al Nazareno si teme che l’affluenza alle primarie di domenica prossima crolli e meno di un milione di elettori si rechino alle urne. Renzi ha già messo le mani avanti dicendo che “se alle primarie votasse anche 1 milione di persone sarebbero sempre 999.999 in più di quelli che decidono ad Arcore o sul sacro blog”.

Staremo a vedere, ma per ora una cosa è certa: nel 2012 il dibattito tra Renzi, Bersani e gli altri candidati ottenne il 6% di share; quello del 2013 tra Renzi, Cuperlo e Civati il 2,67% di share. Oggi siamo ad un misero 1,5 per cento. E alle primarie votarono 3 milioni di persone nel 2009, 2012 e 2013. Oggi 900mila sono considerate un successo.

*Immagine liberamente ispirata ad una vignetta di Vinegars

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui