Di Battista: ‘Per 15 giorni non potrò rappresentarvi in Parlamento per aver combattuto per l’abolizione dei vitalizi’

0
1
abolizione-dei-vitalizi
Pubblicità

I privilegi della casta non si toccano.

Pubblicità

Alessandro Di Battista racconta su Facebook la vicenda della sua sospensione dal Parlamento: per 15 giorni il deputato 5 Stelle non potrà partecipare alle votazioni. La sua colpa? Aver combattuto per l’abolizione dei vitalizi, denuncia il parlamentare romano.

Di seguito il post pubblicato da Di Battista sul social network:

“Da venerdì scorso e per 2 settimane mi sarà negato l’accesso alla Camera dei Deputati. Forse non potrò votare nemmeno la legge elettorale.

Cioè i parlamentari che hanno votato l’Italicum (giudicato incostituzionale) voteranno la nuova legge elettorale mentre noi che avevamo votato contro l’Italicum (avevamo compreso che si trattava di una legge illegale) saremo probabilmente decimati dalle loro sanzioni.

Io per 15 giorni non potrò rappresentarvi in Parlamento per aver “combattuto” per l’abolizione dei vitalizi.

Cosa ho fatto di così grave? Ho provato, insieme a molti altri parlamentari del M5S, ad entrare nella sala dove si stava svolgendo l’ufficio di presidenza presieduto da Madama Boldrini.

Sapevamo che ci avrebbero sanzionato e multato ma è un nostro dovere mostrarvi quel che succede nelle “stanze segrete” dove chi dice di occuparsi dei problemi dei cittadini non fa altro che occuparsi dei privilegi suoi.

Dovevamo mostrarvi le loro prese in giro, la loro ipocrisia.

Il M5S è per l’abolizione totale dei vitalizi (noi siamo gli unici a potervela garantire anche perché nessuno di noi ne prende uno) e per applicare la legge Fornero anche ai parlamentari.

Così si renderanno finalmente conto dei danni che sta facendo”.

I commenti degli utenti

Sono stati migliaia i commenti dei fan di Alessandro Di Battista. Ne riportiamo alcuni:

Se potessero vi bandirebbero tutti dal parlamento X quanto date fastidio ai loro giochetti. Se noi fuori abbiamo aperto gli occhi è GRAZIE A VOI!!!!!! Io spero tanto di vedervi vincitori alle politiche

Questa nazione non ha speranze. Vitalizi, tasse, incostituzionalità, vaccini ed innocenti su cui lucrare,
immigrazione su cui lucrare. Lavorare senza sosta e a testa china senza avere più non solo una vita sociale ma una vita, per non poterti permettere una casa né una dignità. Molti dei miei conoscenti e amici hanno lasciato l’Italia tentando la fortuna altrove ma io da idealista e battagliera sono rimasta perché amo la mia nazione e ho sempre creduto nel cambiamento se voluto. Ad oggi mi cadono le braccia. Si esaurisce la speranza. Sta nazione fa schifo, ma quello che più mi uccide è che 3/4 dei problemi sono responsabilità degli italiani. Quegli italiani che ancora oggi non sanno guardare oltre il proprio orto ed il proprio naso e che ” fino a che non mi tocca non mi riguarda “. Quegli italiani medi e mediocri che stanno decretando la morte di una nazione
“.

Fino a che tutti noi da nord a sud non ci decidiamo ad andare sotto al governo a fare battaglia x i nostri diritti e non farli uscire da li fino a che tutti loro uno ad uno non danno le dimissioni noi non siamo mai liberi di vivere con dignità e onestà poiché ci stanno privando di tutto

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui