Salvini: ‘A Verona voto di scambio Renzi-Tosi’

0
0
verona-voto-di-scambio
Pubblicità

Matteo Salvini ha denunciato un presunto accordo tra l’ex della Lega Flavio Tosi e il segretario del Pd Matteo Renzi.

Pubblicità

Il leader della Lega ha definito il possibile accordo per le elezioni comunali a Verona voto di scambio:

“A Verona prendiamo atto che il Pd ha annunciato il suo sostegno alla candidata di sinistra”, ha detto Salvini commentando l’appoggio alla candidata della lista Tosi e di “Fare!” Patrizia Bisinella. “Quindi c’è la sinistra compatta, ci sono i renziani compatti a Verona contro la Lega e il centrodestra. Bene i veronesi sanno da che parte c’è l’uno e da che parte c’è l’altro”, ha aggiunto il leader leghista.

Guarda il video: Salvini: ‘A Verona voto di scambio Renzi-Tosi’

Elezioni, Salvini: ‘Non ha perso Grillo ma Renzi. Voto in autunno’

“Non capisco perché il Pd esulti della presunta disfatta dei Cinque stelle. Per me sono andati meglio di loro. Se c’è uno sconfitto è Renzi che ha dovuto mascherarsi dietro liste civiche. Noi e i 5 stelle ci mettiamo la faccia”: il segretario della Lega Matteo Salvini ha commentato così il risultato elettorale e ha poi aggiunto:

“Non capisco il Pd che esulta per la presunta disfatta dei 5 Stelle: dal mio punto di vista sono andati meglio i 5 Stelle che il Pd”.

E ancora:

“Lo dicono i numeri. Guardando i dati nella stessa città di Genova il loro candidato ha sfiorato il 20 per cento. In città come Genova un tempo la partita era interna alla sinistra”.

I risultati dell elezioni amministrative significano, secondo Salvini, che “il governo Gentiloni non rappresenta più nessuno. Speriamo che Renzi tragga le conseguenze di questa ennesima sfiducia al governo”.

E in merito a elezioni e alleanze anticipate il leader della Lega ha detto:

Se si andasse a votare in autunno faremo di tutto per avere una coalizione più compatta possibile.

Non ho sentito Berlusconi, sicuramente lo sentirò come gli altri amici della squadra. Noi facciamo e faremo di tutto per una coalizione più compatta possibile, deve avere un programma unico, che ancora non c’e, e in questo senso gli faccio il mio ultimo appello.

Il dato delle comunali è chiaro. Il mio competitor si chiama Renzi Matteo, che festeggia e non so cosa abbia da festeggiare, e io non ho avversari all’interno della coalizione.

Va bene il centrodestra unito ma a traino leghista”.

Guarda il video dell’intervento:

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui