Rai, ok del cda per il nuovo contratto di Fazio: 11,2 milioni in 4 anni

0
5
nuovo-contratto-di-Fazio
Pubblicità

E ora siamo arrivati al momento che nessuno aspettava, ma che tutti temevamo: il rinnovo del contratto di Fabio Fazio.

Pubblicità

Il tetto dei 240mila è saltato quindi Fazio e i tanti altri “artisti” della televisione pubblica continueranno a percepire cachet milionari.

E per il conduttore di “Che Tempo che Fa” c’è di più: con il passaggio a Rai1, riporta Adnkronos, lo stipendio di Fazio crescerebbe a 2,8 milioni l’anno.

Leggiamo su Repubblica:

“Viale Mazzini si prepara a mettere sul piatto 11,2 milioni di euro per convincere Fabio Fazio a restare in Rai. A tanto ammonta – secondo quanto appreso dall’Adnkronos – l’offerta approvata dal cda dell’azienda, riunionitosi oggi prevalentemente per discustere lo schema dei palinsesti autunnali 2017. La proposta di contratto per il conduttore sarebbe di 2,8 milioni di euro all’anno per 4 anni, e prevede il passaggioe su Rai1 per condurre 32 prime serate e 32 seconde serate l’anno.

Da ambienti Rai si fa notare che l’aumento dell’importo annuale (quello precedente era di 1,8 milioni) avviene a fronte di un impegno maggiorato e sulla rete ammiraglia e che quindi in proporzione ci sarebbe una flessione del compenso. La proposta, presentata dal dg al Cda (come prevede lo statuto per contratti superiori ai 10 mln di euro) è stata approvata a larga maggioranza, con l’astensione del consigliere Giancarlo Mazzuca e l’assenza del consigliere Carlo Freccero, che ha lasciato la seduta prima del voto.”

Il Sole 24 Ore riporta che “c’è anche l’«eventuale conduzione del Festival di Sanremo» fra i passaggi della proposta di accordo in esclusiva fra Fabio Fazio e Rai cui il Cda di Viale Mazzini ha dato disco verde”.

Nuovo contratto di Fazio, le reazioni della politica

Riporta Il Sole:

«Il rinnovo del contratto a Fazio per ben 4 anni, più della durata di questo e del prossimo Cda Rai, con un aumento di ben il 50% sul compenso, fino ad arrivare a quasi 12 milioni di euro totali, è un vero schiaffo agli italiani che fanno sacrifici e alla povertà». Per Anzaldi ora «è opportuno e urgente che la Corte dei Conti si occupi in maniera decisa di questa vicenda». Critico anche il segretario della Lega Matteo Salvini su Facebook: «Per me è una vergogna!». Anche Maurizio Gasparri (Forza Italia) punta il dito su quella che ha definito una «vergognosa pioggia di milioni di euro con cui vengono innaffiati i conti bancari del capo dei valletti della sinistra tv».

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui