Carrara, il Pd espelle 16 dem per non aver sostenuto il candidato sindaco

0
0
carrara-pd
Pubblicità

A Carrara, roccaforte storica della sinistra, le elezioni le ha vinte il M5S.

Pubblicità

Al Pd questo ultimo avvenimento non è andato giù, anche perché una parte dei dem non ha sostenuto il proprio candidato sindaco.

I “democratici” allora hanno deciso di espellere 16 esponenti del partito.

Ne parla Il Fatto Quotidiano:

“Sedici lettere per avviare l’espulsione dal partito per non aver sostenuto il candidato sindaco alle ultime elezioni. È iniziato così l’iter per allontanare dal Pd i dissidenti che alle comunali dello scorso giugno avevano deciso di mollare Andrea Zanetti, espressione ufficiale dei dem nella corsa alla guida del comune di Carrara, vinta dal Movimento Cinque Stelle. E adesso il commissario comunale ha deciso di applicare alla lettera lo Statuto nazionale che prevede la segnalazione alla commissione provinciale di garanzia.

Del resto, la spaccatura era chiara già prima del voto di giugno. Il Pd Toscana aveva commissariato il circolo locale a inizio 2017 dopo la decisione autonoma di un proprio candidato e delle alleanze allargate “a sinistra”. Così la candidatura dem di Andrea Vannucci – che ha comunque tentato l’avventura con Mdp e altri – era sfumata e da Firenze indicarono Zanetti come nuovo leader della coalizione che ha tentato di mantenere la guida del Comune. Pd contro Pd, insomma. E battaglia arrivata anche nelle aule di tribunale.”

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui