Rosatellum bis, Toninelli (M5S): ‘Incostituzionale e danneggia il M5S. Faremo tutti i ricorsi’

0
0
rosatellum-bis
Pubblicità

Intervistato da alaNEWS, il deputato del M5S Danilo Toninelli ha spiegato perché la nuova legge elettorale Rosatellum bis è solo l’ennesimo tentativo dei vecchi partiti per limitare la vittoria dei pentastellati alle prossime elezioni.

Pubblicità

Di seguito la trascrizione dell’intervista:

A. “Rosatellum 2.0 sembra una legge fatta apposta per limitare l’imponenza del Movimento 5 Stelle. Perché secondo voi è una legge sbagliata?

D.T. “Innanzitutto, oltre a danneggiare il M5S – ed è evidente, lo dicono tutti quelli che capiscono di legge elettorale – è incostituzionale: noi abbiamo studiato molto in questi anni – i nostri tecnici ce l’hanno sempre confermato – e la legge è incostituzionale perché ha le coalizioni variabili (uno fa la coalizione a nord, lo stesso partito si coalizza a sud in maniera differente), non prevede le preferenze (una signora va a votare e la decisione spetta alla segreteria del partito), in più mette tutto in mano ai potentati locali perché si basa tutto sul voto alla persona (quindi le mafie, le clientele, le lobby locali); chi ha i soldi è colui che può decidere chi mandare in parlamento. È una follia! Tra l’altro il Movimento 5 Stelle fa politica gratuitamente: come possiamo competere con mafie e con le lobby e i potentati locali? È impossibile! Penso che comunque non ce la faranno. Noi non sprechiamo tempo con loro, andranno a piantarsi da soli e, a causa loro, si andrà a votare con due leggi differenti.”

A. “Voi vi apprestate a un momento chiave della vostra stagione politica con Italia 5 Stelle. Parlerete anche di questo argomento nella 3 giorni riminese?

D.T. “Ma certamente. La legge elettorale è l’autostrada per portare i rappresentanti del popolo in parlamento, è fondamentale parlarne. Mi ricordo, però, come noi oramai sono tre anni che abbiamo la nostra legge, abbiamo avuto il coraggio e la serietà di appoggiarne un’altra, il cosiddetto modello tedesco, che è stato affossato nel voto segreto dal PD, in parte perché non volevano andare a votare e in parte perché dentro il Partito Democratico ci sono correnti talmente tanto differenti che una certa di intralciare l’altra.”

A. “È un bluff il tentativo del PD di portare avanti questo Rosatellum bis?

D.T. “Questo andrebbe chiesto a loro. Noi da persone serie guardiamo il testo, guardiamo cosa propongono. È una legge incostituzionale e contro il Movimento 5 Stelle. Questo ci comporta il fatto che non perdiamo un istante – io non andrò neanche in Commissione – , abbiamo tante cose da fare: abbiamo il programma da definire, il nostro candidato premier da votare, Rimini da preparare. Non vado mica a perdere a tempo con chi sta cercando di far del male alla principale forza politica del paese, cercando di creare una coalizione unica contro di noi.”

A. “Contro di voi perché avvantaggia chi è radicato nel territorio e per i partiti è più facile?

D.T. “Contro di noi principalmente perché avvantaggia le coalizioni, tra l’altro variabili, quindi ci sono le ammucchiate multiple. Al nord il PD si allea con Pisapia, in Sicilia il PD si allea con Alfano. Mi dice lei perché, una signora Maria al nord e una signora Maria al sud, che vogliono votare un partito perché il loro voto abbia un effetto, hanno effetti completamente differenti? Questo è evidentemente incostituzionale.”

A. “Cosa avete intenzione di fare per evitare che questa legge vada avanti? Perché sembra che se dovesse avere l’appoggio sia di Forza Italia e sia della Lega, potrebbe essere approvata.

D.T. “Noi faremo tutti i ricorsi. Abbiamo fatto ricorso anche contro l’Italicum, che ci avrebbe fatto presumibilmente vincere, faremo ricorso anche contro questa legge. Non penso che ce la facciano a farla per un semplice motivo: sono talmente disonesti, intellettualmente e non solo, che devono disegnare i collegi. Capisce, lei, vedere un Renzi con un Alfano che stendono la mappa dell’Italia e devono dividere i comuni perché lì hanno un voto in più? Non ce la faranno mai: son troppo disonesti!”

Guarda il video:

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui