Legge elettorale, primo voto: sì al parlamento di nominati. M5S: ‘Una truffa’

4
2
legge-elettorale-nominati
Pubblicità

Riporta Il Fatto Quotidiano:

Pubblicità

“Il primo voto sul Rosatellum bis è la dichiarazione di come i partiti vorranno la prossima legge elettorale: la commissione Affari costituzionali della Camera, infatti, ha respinto l’introduzione delle preferenze. Resteranno, cioè, le liste bloccate, sia pure molto brevi, cioè composte tra 2 e 4 nomi. Detto ancora più facilmente: resteranno i parlamentari “nominati“, nel senso che il posizionamento dei loro nomi in lista sarà deciso dai vertici dei partiti. Il Rosatellum – è bene ricordarlo – prevede che il Parlamento venga composto per i due terzi circa (64 per cento) con il sistema proporzionale con mini-liste bloccate. Il resto dei seggi viene assegnato invece con il maggioritario uninominale, cioè con il confronto tra candidati di coalizione.”

L’emendamento respinto, spiega Il Fatto, “proponeva la doppia preferenza di genere per il listino proporzionale. Era stato presentato da Alfredo D’Attore, di Mdp. Il relatore della legge Emanuele Fiano (Pd) aveva espresso parere negativo e la maggioranza che sostiene la legge ha bocciato la proposta di modifica. A sostenere il Rosatellum sono Pd, Forza Italia, Lega Nord, Alternativa Popolare e altro polviscolo parlamentare tra i centristi di governo. Contro la legge sono schierati il Movimento Cinque Stelle, Sinistra Italiana, Fratelli d’Italia, ma anche un pezzo di maggioranza, cioè Mdp-Articolo 1”.

E ancora: “Parecchi emendamenti al testo-base del Rosatellum comunque sono stati accantonati dal relatore della legge Emanuele Fiano (che è anche capogruppo del Pd in commissione). Si tratta delle norme che introducono il voto disgiunto, indicano le soglie di sbarramento, il numero e le modalità dei collegi plurinominali, la raccolta firme per la presentazione delle liste, l’equilibrio di genere e il tema del capo della forza politica”.

M5S: ‘La nuova legge elettorale è una truffa incostituzionale’

Il deputato 5 Stelle Danilo Toninelli ha pubblicato su Facebook un video in cui cerca di spiegare “cos’è il cosiddetto Rosatellum bis, come funziona e perché è una truffa. In poche parole, i vecchi partiti si sono inventati un nuovo modo per fregarvi il voto”.
Il pentastellato invita a condividere il video (che potete vedere sotto) il più possibile: “Facciamolo sapere a tutti e facciamo saltare questa nuova legge elettorale incostituzionale voluta dalla ditta Renzi-Berlusconi,” scrive.

Pubblicità

4 Commenti

  1. Qualcuno disse che io odiavo i giornalisti! Sai amico mio io ho 67 anni e dalle guerre del Golan a quelle del Sinai, che io ero ragazzino e questi signori descrivevano gli israeliani come mostri che ammazzavano i bambini e non descrivevano i “palestinesi” che imbottivano i bambini e i malati di mente facendoli esplodere in mezzo alla gente innocente, non hanno mai detto che i “palestinesi” con i lanciarazzi in mezzo alle case civili ammazzavano gli ebrei lanciando le bombe da li ! Non hanno mai raccontato che la Palestina non esisteva assieme al suo popolo, come non esisteva Israele! Nessuno di loro si è permesso di dire che ci avevano rotto le palle, tenendo il mondo intero sotto ricatto, come adesso sta facendo l’islam oggi, e questi continuano magari per altri cento anni a rompere le palle ma nessuno di loro e i loro successori dirà al mondo intero la verità! Ecco vedi, sono uscito fuori tema ma è solo un esempio del danno prodotto da questa gentaglia!

    • Nessuno dice che gli ebrei hanno comperato pagando con denaro contante i territori che poi sono diventati Israele.
      Gli arabi si occupavano di custodire qualche capra.
      Gli ebrei hanno costruito un paese fiorente anche in materia di agricoltura.

  2. IO STO’ VEDENDO LA FOTO DELLA VERGINELLA DALLE CHIAPPE SGANGHERATE E IL DISONOREVOLE FIANO, LEI PARLA COME I MAFIOSI CON LA BOCCA COPERTA DA UN FOGLIO……….. PERCHE’ LORO SONO MAFIOSI. POI LA LEGGE CHE STANNO PER VOTARE E’ LA NUOVA TRUFFA. E MI CHIEDO. PERCHE’ NON ESCONO O SI DIMETTONO? IL PRESIDENTE PERCHE’ NON PARLA? NON FA’ RISPETTARE LA SENTENZA DELLA CASSAZIONE? CI VUOLE LA RIVOLUZIONE PER CACCIARE QUESTI LADRI INFAMI E MAFIOSI.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui