David Rossi, Davide Vecchi: ‘Nessuno indagò sulla sua morte’

0
0
Davide Vecchi
Pubblicità

Il giornalista del Fatto Quotidiano Davide Vecchi ha provato a fare luce sulla morte di David Rossi in un nuovo libro intitolato “Il caso David Rossi”.

Pubblicità

Intervistato dal suo stesso giornale, Vecchi dice: “Nel 2013 a Siena sembrava ci fosse la tempesta perfetta. Tra massoneria, politica e finanza, poi però le indagini hanno portato ad altro, hanno fatto calmare la tempesta, è tornato il mare sereno per tutti.

La prima inchiesta viene aperta il 6 marzo del 2013 e sostanzialmente viene chiusa dopo appena due mesi. Nel 2015 arrivano un procuratore capo nuovo e un pm nuovo. L’inchiesta del 2015 accerterà purtroppo che l’indagine del 2013 non è mai stata fatta, che sono stati distrutti i reperti fondamentali, che sono stati analizzati i telefonini, che non si è voluto forse scoprire a questo punto, perché il dubbio ormai è plastico e palese, che quelle indagini lì non si sono volute fare in maniera approfondita.

Sicuramente delle due è una. O non si sono volute fare per dolo o non sono state fatte per incapacità”.

Vecchi spiega anche che “la storia di Mps è imparagonabile rispetto a tutte le altre perché era un colosso internazionale, la terza banca del mondo, era la più antica”.

Nel video che potete vedere a fondo pagina, Peter Gomez osserva che “David Rossi poco prima di morire, non sappiamo come, probabilmente suicidato, diceva che era disposto a raccontare tutto, nei particolari. Poi muore e non ha raccontato niente”.

E ancora: “Non lo so che direzione debba prendere l’inchiesta per avvicinarsi alla verità. So per esperienza che quando si parla di banche in quei tipi di potere, sia politici che massonici, le convergenze di interesse sono notevoli.

La politica tende a governare il territorio e quindi per governare il territorio e ottenere consenso ha bisogno anche delle banche. Quello che faceva il Monte dei Paschi di Siena era rendere ricchi e felici tutti i senesi, finché non si sono accorti che chi li rendeva ricchi e felici aveva distrutto una banca con una storia secolare”.

Guarda il video:

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui