Incontro Renzi Casini, M5S: ‘Incrocio temi banche ed elezioni rasenta lo scandalo’

3
0
incontro-renzi-casini
Pubblicità

Perché c’è stato un incontro Renzi Casini in privato?

Pubblicità

Secondo le opposizioni il motivo è solo uno: il faccia a faccia, spiega Il Fatto Quotidiano, “può aver prodotto uno scambio di reciproci favori tra l’uomo che il Pd ha voluto a capo della commissione tra mille polemiche (che già la bollava come ‘inutile’) e il numero uno del partito in cerca di alleati in vista del voto. Una ‘convergenza di interessi’ sospetta”.

Un comunicato dei membri 5 Stelle dell’organismo bicamerale si domanda perché “Casini incontra Renzi in privato in Toscana?” È emerso – scrivono gli eletti 5 Stelle – che i due avrebbero parlato dei lavori della Commissione d’inchiesta sulle banche e di possibili convergenze elettorali. Già il semplice incrocio dei due temi rasenta lo scandalo.
Il M5S si chiede anche se l’ex premier “si fa dettare un’agenda della commissione a uso e consumo del segretario Pd? O passa all’incasso, dati i suoi servigi, in vista delle prossime elezioni?”.

In serata Pierferdinando Casini ha replicato al M5S: “I 5 stelle stiano sereni: se ci fosse stato qualcosa di riservato non avrei visto Renzi davanti a centinaia di persone”.

Intervistato da Affaritaliani.it, l’esponente M5s Carlo Sibilia ha detto: “Casini da Presidente della commissione d’inchiesta sul sistema bancario incontra privatamente Visco, Vegas e Renzi e lo fa proprio ora che ricopre una carica che richiede terzietà, trasperenza ed equidistanza dai soggetti in questione. Con questo certifica tutta la sua parzialità.” “La domanda che ora mi verrebbe da fare”, dice ironicamente ma non troppo Sibilia, “è quando ha intenzione di incontrare anche Maria Elena Boschi”.

Ma a criticare l’incontro a porte chiuse tra i due non sono solo i pentastellati. Giovanni Paglia deputato di Sinistra Italiana e componente della commissione di inchiesta sulle banche ha denunciato:

“Trovo allucinante che il segretario non parlamentare del PD incontri in via riservata il Presidente della Commissione Banche Casini e all’uscita faccia trapelare che si sia discusso dell’attività della Commissione stessa e insieme di alleanze e liste elettorali. Che metodi sono questi? Dov’è il rispetto minimo per la credibilità delle istituzioni? Praticamente siamo ai pizzini mediatici.”

Pubblicità

3 Commenti

  1. Condivido i vari interventi . ci sguazzo in quello dell’onorevole Giovanni paglia. Mi permetto chiedere alla schiera di giornalisti inginocchiati, voler domandate a Renzo(il vanno marchi) , come mai cosi’ tanto zelo ora verso la questione banche ? Consenziente mentre accadevano i fatti ? Como mai solo ora e’ cosi’ vicino alla gente truffata ?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui