Inchiesta Raggi archiviata, Di Stefano (M5S): ‘Ora chiedete scusa’

0
74
Inchiesta-Raggi-archiviata

Ora molti dovranno chiedere scusa.

Virginia Raggi ha pubblicato sulla propria pagina Facebook il provvedimento del Giudice per la indagini preliminari relativo al caso della nomina di Romeo, l’ex capo della sua segreteria.

La sindaca di Roma ha annunciato così che l’inchiesta su di lei è stata archiviata dopo “oltre un anno di accuse da parte di politici e dei tanti ‘soloni’ che, dalle loro comode poltrone negli studi e salotti tv, pontificavano su materie che evidentemente non conoscono”.

Il Tribunale di Roma, ha commentato Raggi, ha cancellato “più di un anno di schizzi di fango” per “Infondatezza della notizia di reato”. Si tratta, ha proseguito, di “ricostruzioni fantasiose e insulti perché avevo nominato Salvatore Romeo a capo della mia segreteria politica”.

L’esponente pentastellata ha aggiunto che il giudice che si è occupato del caso della nomina di Romeo ha sottolineato “la trasparenza e la bontà” del suo operato grazie alle richieste di pareri legali che, prima della nomina, la stessa aveva fatto all’avvocatura del Campidoglio e all’Autorità Nazionale Anti Corruzione di Raffaele Cantone.

In particolare, il Tribunale capitolino ha definito “falso” che la sindaca possa aver nominato Romeo “per beneficiare di tre polizze assicurative di cui io non sapevo assolutamente nulla”.

Ai danni della Raggi c’è stato “fango e facile ironia sulle ‘polizze a mia insaputa’.”

Eppure, ha proseguito la sindaca, “avevo ragione” in quanto “accusata ingiustamente da tanti che ora taceranno o faranno finta di nulla”.

Poi il ringraziamento ai suoi avvocati e “tutti voi che avete creduto in me, certi che mi sia sempre comportata correttamente”. “Andiamo avanti a testa alta,” ha concluso la sindaca.

La decisione del Tribunale di Roma è arrivata a quasi cinque mesi dalla richiesta di archiviazione da parte degli inquirenti della Procura di Roma.

Secondo i giudici non c’era alcun illecito dietro le 3 polizze assicurative intestate da Romeo alla Raggi.

Archiviazione Raggi su nomina di Romeo, Manlio Di Stefano: ‘Chiedete scusa alla Raggi’

 

Collegato con lo studio di “Tagadà”, trasmissione che va in onda su La7, l’esponente 5 Stelle Manlio Di Stefano ha commentato la notizia dell’archiviazione del caso della Raggi dicendo: “Sarebbe bello che tutti quanti oggi chiedessero scusa alla Raggi visto che anche con un certo maschilismo si è detto che aveva una storia d’amore con Romeo, poi si è detto che lo aveva favorito proprio in virtù di questa storia d’amore, o peggio ancora per le polizze a suo carico. Tutto andato in fumo grazie fortunatamente all’opera dei giudici”.

Il deputato uscente pentastellato ha aggiunto: “Credo però che i due o tre mesi che ha avuto la notizia infondata non li avrà certamente lo stralcio di oggi. Quello poi è un problema in Italia perché si fa sempre una gran campagna di fango contro le persone però non viene mai riabilitata la loro immagine”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here