Paragone: «Basta farci fregare, ecco il mega regalo di Gentiloni ai ‘prenditori’»

0
1
regalo-di-gentiloni
Pubblicità

Prima ci riempiono di tasse e poi tutti le vogliono diminuire.

Pubblicità

Ma stavolta non dobbiamo farci fregare.

Gli ultimi aumenti che graveranno sulle nostre bollette sono sono un mega regalo di Gentiloni ai grandi gruppi industriali. Uno sconto da 1,7 miliardi di euro che pagheranno i cittadini e le piccole imprese.

Ne parla Gianluigi Paragone, candidato a Varese con il M5S, in un video pubblicato su Facebook in cui rilancia una denuncia di Milena Gabanelli di cui avevamo parlato in un post precedente:

“Tra qualche giorno arrivano le stangate sulle bollette: +5,3 per la luce, +5 per cento per il gas. Questo ve lo dico perché in questi giorni di campagna elettorale li sentite tutti promettere la luna, promettono l’abbassamento delle tasse, ‘interverremo sulle bollette, sulle tariffe’, ‘interverremo sulla burocrazia’,” dice Paragone sul social network.

E aggiunge:

“Tutti promettono tutto, però ricordatevi anche di chi ha fatto certe cose, ricordatevi di chi vi sta mettendo le mani dentro il portafoglio. Si parla di un aumento che andrà a incidere sulle famiglie per circa 80 euro. Il problema è che il governo Gentiloni, mentre non si accorgeva dei danni che provocava alle famiglie, all’economia reale, ai piccoli imprenditori, faceva un mega regalo ai ‘prenditori’. Perché questi aumenti sono dettati dal fatto che un decretino del governo in qualche modo va a concedere degli sconti ai grandi consumatori di energia e, per forza di cose, qualcuno la bolletta in più la paga, perché la coperta è corta. E se la tiri a vantaggio dei ‘prenditori’ lasci scoperti i piedi dei piccoli imprenditori e quindi delle famiglie. Ecco perché paghiamo di più”.

“Se pagherete di più la bolletta Milena Gabanelli vi ha spiegato il perché. Quando andrete al voto – conclude il giornalista – il 4 marzo la rivoluzione democratica si fa con una crocetta.

Guarda il video:

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui