L’appello di Salvini a M5S e Forza Italia: ‘Basta con veti e insulti, la pazienza è finita’

0
0
Pubblicità

“La crisi siriana “porta un’accelerazione sulla formazione del nuovo governo. “C’è una vita reale che dice ‘fate in fretta’. Basta, io sono ai limiti della pazienza, o si va avanti e si lavora o tanto vale tornare dagli italiani con un voto chiaro a dire ‘facciam da soli’. Basta dire: ‘se ci sono io, non c’è luì”.

Pubblicità

Lo ha detto Matteo Salvini in una diretta Facebook.

Il segretario della Lega ha poi aggiunto:

“Faccio un appello: smettetela con gli insulti a vicenda, con le ripicche, i veti, i bisticci, le polemiche. Così non se ne esce. Se ciascuno fa un passo a lato, si costruisce, si lavora. Continuo a mantenere un atteggiamento zen, sereno, costruttivo, pacifico e di buon senso. Non capisco le polemiche e gli insulti. Non capisco di Battista e non capisco Berlusconi: si mettono sullo stesso piano”.

Salvini ha anche ribadito il suo no all’ammucchiata:

“Qualcuno, come Pd e Forza Italia, sogna i governoni con tutti, alla Monti, Pd, Forza Italia. Gli italiani hanno chiesto qualcosa di diverso. Mi rifiuto di pensare a un governo che coinvolga il Pd, che in questi anni ha fatto il contrario di quello che voglio fare io ed è stato bocciato dagli italiani”.

Guarda il video:

Attacco alla Siria, Salvini: ‘Pazzesco, fermatevi’

In mattinata Matteo Salvini ha condannato l’attacco lanciato da Usa, Francia e Gran Bretagna alla Siria nella notte.

Il leader della Lega ha scritto su Facebook:

“Stanno ancora cercando le ‘armi chimiche’ di Saddam, stiamo ancora pagando per la folle guerra in Libia, e qualcuno col grilletto facile insiste coi ‘missili intelligenti’, aiutando peraltro i terroristi islamici quasi sconfitti. Pazzesco, fermatevi. #stopwar #stopisis”.

Intervistato dall’AdnKronos, Salvini ha detto che “l’attacco in Siria è un “errore tremendo” che porta “al rischio di un conflitto mondiale, per il grilletto facile di qualcuno”.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui