Milena Gabanelli torna in Rai? ‘Mai dire mai’

1
70
Gabanelli-torna-in-Rai

Milena Gabanelli torna in Rai? Mai dire mai.

L’ex conduttrice di Report intervenendo a Circo Massimo su Radio Capital ha detto che per ora nessuno le ha chiesto nulla circa la possiblità di un suo ritorno alla televisione pubblica.

“Mai dire mai, ma bisogna vedere dove, come e quando,” ha aggiunto.

“La Rai – ha affermato – è stata il mio unico luogo di lavoro per più di trent’anni. Non l’ho lasciata con felicità ma perché sono stata costretta, senza sapere un perché”.

“Un po’ come quando rompi con una relazione amorosa dopo tanti anni, – ha proseguito Gabaelli – adesso non è che abbiamo finito di litigare e tutto torna come prima”.

E ancora: “Anche perché io non ho litigato nessuno: ho preso atto e ho messo a disposizione la mia esperienza e la mia reputazione da un’altra parte. Fortunatamente non sono a spasso, faccio un lavoro che mi piace per una testata che mi piace, il Corriere della Sera. Ho un impegno che intendo onorare”.

La giornalista ha anche parlato del piano sull’immigrazione da lei redatto qualche anno fa grazie alla collaborazione di esperti di settore: “L’obiettivo era un’accoglienza vera, per identificare gli immigrati, registrarne le competenze, insegnargli regole e lingua. Tutto diverso dal puttanaio che c’è oggi”.

“Ho parlato con diversi sindaci, – ha continuato – a queste condizioni nessuno ha detto no. Ho portato il progetto al commissario europeo Avramopoulos e lui mi ha risposto:’se il vostro governo fa sua questa proposta e la porta nelle sedi competenti, la valuteremo. I soldi per quest’iniziativa ci sono’.”

Gabanelli ha poi detto che Matteo Salvini aveva apprezzato il suo progetto: “Ne avevo parlato anche con lui, lo ha definito un progetto di assoluto buonsenso. Poi però attacca il microfono e dice di volerli riportare indietro”.

“Nella lunga chiacchierata che abbiamo avuto, ha riconosciuto che questa sarebbe una strada giusta,” ha detto.

1 COMMENT

  1. Sto perorando una mia idea per la diminuzione del debito pubblico che voglio esprimere nel modo seguente:
    Tutti gli stipendi e pensioni che superano i 5.000 euro netti vengano regolarmente pagati ,tutto quello che supera quella cifra venga pagato con bond ovviamente italiani con scadenza a 5 anni .
    Nello stesso tempo si faccia partire un mercato retail di questo tipo di bond, regolato per cui coloro che avranno bisogno di maggior disponibilità di contante potranno sempre vendere il loro surplus di bond di cui dispongono

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here