Gianluigi Paragone: ‘Ecco i nomi di chi svende i lavoratori. Fra poco lancerò una bomba’

10
16
nomi-di-chi-svende-i-lavoratori
Pubblicità

“I NOMI DI CHI SVENDE I LAVORATORI. Fate girare: denuncio gravi manomissioni di documenti e conflitti d’interesse!”

Pubblicità

Lo scrive il senatore del Movimento 5 Stelle su Facebook in un messaggio corredato ad un video girato fuori dall’aeroporto di Malpensa.

“Dovete sapere che qui ci sono 1700 dipendenti, tutto il personale, più ce ne sono 500 interinali presi tutti da Adecco,” racconta il senatore, che aggiunge: “Sapete nella Fondazione Adecco chi c’è? C’è l’ex ministro Treu, colui che ha cominciato a disarticolare il lavoro, a renderlo sempre più flessibile, sempre più precario”.

“Ma soprattutto, grande conflitto di interessi, – continua – sapete chi c’è dentro la Fondazione Adecco? C’è il numero due di questa roba qua, che si chiama Carbone. Carbone si prende 600mila euro all’anno per gestire la ex SEA che oggi si chiama Airport Handling. Ed è dentro la Fondazione Adecco, cioè Adecco ha in mano tutti i contratti interinali”.

“Questa e altre storie – conclude Paragone – io ve le racconto tra poco sul mio canale Youtube. Seguitemi, iscrivetevi perché fra poco sul mio canale Youtube lancerò una bomba a proposito di manine, di manine che scrivono e manomettono i documenti. A tra poco quindi, sul canale Youtube”.

Guarda il video:

Pubblicità

10 Commenti

  1. Vorrei saperne di più, basta fare gli asini x arricchire quattro ciabatte putride e puzzolente. La piazza è l’unica soluzione per togliere la merda che deve concimare.

  2. Non interessa quello che ha fatto il sig.Paragone fino ad oggi, importante è che finalmente incominciamo a capire molte cose che, fino ad ora erano tenute nascoste.

  3. Parlate fateci capire quanto marcio hanno sparso per il nostro Paese a nostra insaputa. Si coprivano l’uno con l’altro e intanto chiedevano a noi di stringere la cinghia. Ora finalmente qualcuno ci dice e ci mostra la vergogna che abbiamo portato nel mondo. E’ ora di aprire gli occhi, e ringraziare chi ci dà questa possibilità. Grazie Luigi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui