Andrea Mura, Di Maio: ‘Doveva già essersi dimesso. Dichiarazioni inaccettabili’

1
1
Andrea-Mura
Pubblicità

“Le sue considerazioni, spero false, unite al livello di assenza, dovrebbero indurre il parlamentare M5S Andrea Mura a dimettersi”.

Pubblicità

Così Luigi Di Maio sul caso Andrea Mura, il parlamentare 5Stelle che non ha partecipato al 96 per cento delle sedute e che in un’intervista a La Nuova Sardegna ha dichiarato di aver detto “fin dall’inizio al Movimento che non volevo fare il parlamentare ma il testimonial per salvare gli oceani dalle microplastiche”.

Il vicepremier rispondendo alle domande dei giornalisti a margine dell’assemblea dell’alleanza delle cooperative italiane ha affermato che Mura “doveva già essersi dimesso perché quelle dichiarazioni non solo sono inaccettabili, ma dobbiamo considerare che i parlamentari, incluso io, sono dei privilegiati e fanno un lavoro da privilegiati con uno stipendio da privilegiati e quindi sono i primi che devono stare chiusi dentro alla Camera e al Senato a lavorare sulle leggi e sui provvedimenti per migliorare la qualità della vita degli italiani”.

Sulla vicenda si è espresso anche l’ex deputato 5Stelle Alessandro Di Battista, che su Facebook ha scritto:

“Ho apprezzato la presa di posizione del Movimento sul suo parlamentare assenteista che sostiene si possa fare politica in barca. Ci andasse pure in barca, senza essere parlamentare e restituendo gli stipendi che si è preso fino ad oggi senza aver lavorato adeguatamente. Difendere la propria forza politica ad ogni costo è da idioti, non da cittadini sovrani”

Pubblicità

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui