Dagospia: Renzi e Berlusconi sono convinti che Lega e M5S rompano o il governo cada per via giudiziaria

5
122
renzi-e-berlusconi

Hanno suscitato non pochi dubbi le dichiarazioni riguardanti la presunta fine imminente del Governo del Cambiamento che sono arrivate da più parti nell’opposizione negli ultimi giorni.

Silvio Berlusconi ha dichiarato che “guardando la situazione attuale e quello che sta succedendo, nel giro di alcuni mesi questo governo finirà”.

Matteo Renzi è dello stesso avviso. L’ex segretario del Pd ha affermato che “con l’estate finirà la luna di miele” tra M5S e Lega.

L’ex premier Paolo Gentiloni si sta già preparando per la crisi di governo con la proposta di costruire “un’alleanza per l’alternativa” all’esecutivo gialloverde.

E il segretario del Partito Democratico Maurizio Martina ha fatto proprie le parole di Gentiloni.

Pd e Fi si stanno preparando già al dopo?

A proposito Marco Antonellis scrive su Dagospia che “Matteo Renzi e Silvio Berlusconi non ne fanno mistero: sono pronti per l’autunno” perché “per loro Lega e 5 Stelle romperanno sulla manovra” e “non hanno alcun dubbio: ‘Il ciclo del governo Di Maio-Salvini durerà meno del mio’ racconta ai fedelissimi Matteo Renzi. ‘Dobbiamo farci trovare pronti: toccherà di nuovo a noi e molto prima del previsto’.”

Dagospia cita anche le parole pronunciate da B. qualche giorno fa: “La bolla del consenso che oggi accompagna i partiti di governo si sgonfierà velocemente, la politica ricomincerà a correre nel giro di alcuni mesi, questo governo può finire presto”.

“Per i due capi dell’opposizione, – spiega Antonellis – dunque è solo questione di tempo. Il redde rationem sarà dopo l’estate sulla legge di bilancio, è li che a detta di molti tutte le contraddizioni esploderanno e verrà fuori con chiarezza l’incompatibilità tra i vincoli di bilancio controllati con austerità dal ministro Giovanni Tria e, a norma di costituzione, dal Capo dello Stato Sergio Mattarella e la propaganda politica di Matteo Salvini e Luigi Di Maio, questi ultimi con la necessità di portare a casa le enormi e costosissime promesse elettorali, dal reddito di cittadinanza alla flat tax”.

E così i vecchi partiti rientrerebbero in gioco: “se le contraddizioni dovessero effettivamente esplodere, Matteo Renzi e Silvio Berlusconi potrebbero veramente riprendersi la scena”, spiega ancora Antonellis, secondo cui “c’è dell’altro” perché “forse le speranze di Matteo Renzi e Silvio Berlusconi non sono riposte solo nelle future vicende economiche. Sono in molti a sperare, infatti, nella ‘via giudiziaria’ al governo ovvero che i leghisti alla lunga non reggeranno più la vicenda dei 49 milioni di euro che il partito di via Bellerio dovrà restituire: per molti nel Pd potrebbe essere proprio questa la vera ragione che porterà alla caduta del governo”.

5 COMMENTS

  1. Con quale coraggio il signor Berlusconi e l’amico Renzi parlano dell’eventuale futura caduta del governo, per via giudiziale. Proprio loro hanno la faccia tosta di citare (la via giudiziale). Fate i seri e, cercate di lavare i panni sporchi in casa vostra.

  2. Forse non hanno capito che se questo governo cade,loro spariranno definitt e i 5 stelle e lega insieme prenderanno il 70% e non dovranno più combattere con l opposizione.

  3. si prendessero la liberta di liberarci una volta per sempre della loro sgraditissima e nauseabonda presenza, facendo cadere il governo, facendoci andare ad elezioni nuove, affinche possiamo assistere alla fine che faranno!!

  4. Non capisco due personaggi che hanno contribuito alla rovina Italiana. Si permettono di parlare…….. Avete fatto leggi a favore di chi vi appoggia, avete due partiti che sono morti che camminano….vi fate forti per il semplice motivo che avete testate giornalistiche, ai vostri servizi…… Eravate al governo e non avete dato. Un buon esempio al popolo. Tipo sacrificare i privilegi e fare leggi per l Italia….. Adesso guardate…

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here