Mafia, sequestrato il patrimonio dellʼex proprietario Valtur: oltre un miliardo e mezzo di euro

0
1
dia
Pubblicità

Il Tribunale di Trapani ha emesso un decreto di sequestro e confisca, effettuato dalla Direzione Investigativa Antimafia di Palermo, nei confronti degli eredi dell’imprenditore Carmelo Patti.

Pubblicità

Patti, ex proprietario della Valtur, è deceduto il 25 gennaio 2016. Il suo patrimonio è stato stimato in oltre un miliardo e mezzo di euro, tra i beni confiscati ci sono: alcuni resort turistici, beni della vecchia Valtur, un’imbarcazione di 21 metri, appezzamenti di terreno, immobili e 25 società.

La Direzione Investigativa Antimafia, ha definito il procedimento “uno dei più rilevanti nella storia giudiziaria italiana” perché ha permesso di scoprire interessi economici da ricondurre famiglia mafiosa di Castelvetrano, guidata dal latitante Matteo Messina Denaro.

Il generale Giuseppe Governale, capo della Direzione Investigativa Antimafia, al Giornale Radio Rai ha affermato: “Continua l`attacco dello Stato all’enorme patrimonio economico finanziario della criminalità organizzata, in questo caso di Cosa Nostra, di una delle famiglie più importanti, quella di Castelvetrano, che fa riferimento a Matteo Messina Denaro“.

Carmelo Patti è stato un personaggio particolare, perché partì dalla Sicilia nel 1960 per raggiungere la Lombardia. Quando nel 1961 il Tribunale lo dichiarò fallito, lui disse di non avere nemmeno i soldi per mangiare. 50 anni dopo lo troviamo a capo di un impero economico, che sfiora i due miliardi di euro” ha spiegato il generale.

“Una crescita dirompente, non priva di difficoltà, ma che ha potuto imporsi evidentemente anche grazie all’appoggio esterno non sempre lecito. Giravano intorno a lui personaggi indissolubilmente legati a Cosa Nostra. Facciamo riferimento, per esempio, ad un certo Michele Alagna, la cui sorella ha dato alla luce la figlia di Messina Denaro” ha concluso Governale.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui