Reddito di cittadinanza, Luigi Di Maio: ‘Il 27 aprile arriveranno i primi assegni’

0
0
Di-Maio
Pubblicità

“La settimana prossima ci sarà il sito internet che spiega tutti i documenti da preparare nel mese di febbraio, a marzo si sbloccherà la domanda: se non si vuole usare internet si va alle Poste, non al centro per l’impiego. Dal 27 di aprile verranno liquidati i primi redditi di cittadinanza”.

Pubblicità

Lo ha assicurato il Ministro del lavoro e delle politiche sociali, Luigi Di Maio, intervistato da Quarta Repubblica, programma televisivo di Rete 4.

Di Maio ha ribadito che “saranno coinvolti 5 milioni di italiani, 1,7 milioni di nuclei familiari, 225mila diversamente abili e 500mila pensionati minimi”.

In riferimento alla legge per il taglio degli stipendi dei parlamentari, il vicepremier ha promesso che arriverà presto come quella per ridurre il numero dei parlamentari “di un terzo”.

Per quanto riguarda il caso della nave Sea Watch 3, il vicepresidente del consiglio dei Ministri ha detto che “o l’Ue redistribuisce questi 47 o, ancor meglio, l’Olanda se li prende: la bandiera non è una cosa folklorstica, indica che quella barca è Olanda. Siamo pronti a un incidente diplomatico con l’Olanda: è tempo che rialziamo la testa e ci facciamo sentire”.

Il leader pentastellato tuttavia ha anche fatto sapere che il governo è al lavoro con l’Unione europea “per la redistribuzione, ma qualora dovesse servire siamo pronti ad un incidente diplomatico con l’Olanda e glieli riportiamo fino a lì, tanto non ci sono le frontiere nell’Unione europea”.

In merito all’atteggiamento dell’opposizione sul tema dei migranti, sostiene sia l’unico argomento usato per attaccare il governo e poi ha fatto notare che “i disoccupati, i pensionati, i piccoli imprenditori, i commercianti sono stati traditi. Possono andare sul ponte di una nave a dire che bisogna aiutare quelle persone perché lì ci sono persone che non li conoscono, perché se conoscessero questa gente probabilmente gli stessi migranti direbbero non vi occupate di noi, perché vi siete occupati di tante persone in questi anni e le avete prese in giro”.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui