L’Aria che Tira, Patuanelli: ‘Gli altri mettevano a bilancio miliardi per opere faraoniche mai partite, noi abbiamo messo 400 milioni per i piccoli Comuni, dimenticati da tutti i governi precedenti’

3
0
patuanelli-merlino
Pubblicità

“Mi può dire un cantiere che abbiamo chiuso? Faccio una domanda: c’è un cantiere che ha avuto un blocco in questo momento per colpa dell’azione di questo governo? Perché la risposta io la so, ed è no. Perché non si può pensare che abbiamo bloccato la TAV, la TAV son trent’anni che si deve fare e non è mai partita. Non si può pensare che siamo noi quelli del no alla Gronda, perché la Gronda è un progetto di quindici anni fa e se non è mai partito il cantiere non mi sembra che sia colpa di questo governo né tantomeno del M5S”.

Pubblicità

Il senatore del Movimento 5 Stelle Stefano Patuanelli ha replicato così a L’Aria che Tira alla conduttrice Myrta Merlino, la quale gli aveva detto: “Voi siete visti come quelli che i cantieri li chiudono”.

“Noi” ha proseguito Patuanelli “diciamo una cosa: in questo Paese si sono messi a bilancio per tanti anni moltissimi soldi, moltissimi miliardi su infrastrutture e però i cantieri non sono partiti per una serie di ragioni. Ora noi dobbiamo invertire questo meccanismo”.

“Dobbiamo anche metterci d’accordo su una cosa però” ha aggiunto “perché noi abbiamo fatto una piccolissima norma a dicembre che dice che fino a 150 mila euro le opere possono andare in affidamento quasi diretto perché comunque vanno sentiti gli operatori economici. E siamo stati da più parti tacciati di aver fatto un passo indietro rispetto alla nostra esigenza di andare sempre in affidamento con dei vari bandi pubblici (parliamo di lavori non di servizi e forniture)”.

“Allora” ha concluso “per far partire le piccole opere di cui i Comuni hanno bisogno noi abbiamo dato 400 milioni di euro subito da spendere entro maggio”.

Guarda il video:

Pubblicità

3 Commenti

  1. Bravo Patuanelli, dovevi aggiungere però che le cazzate che dicono giornalai e politici, quando siete chiamate a rispondere su certe contestazioni indegnamente false, rispondete che spesso, loro, l’onestà intellettuale la portano sotto i piedi.

  2. Myrta Merlino, siamo alle solite, militanti del Pd travestiti da conduttrici super partess che fanno domande imbarazzanti. Potrebbe rititolare il suo programma Tira una brutta aria. Per il Pd che non tira più nessuno nonostante gli sforzi quotidiani di Cairo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui