Elezioni Abruzzo, la candidata presidente del M5S Marcozzi: ‘Ci è stata confermata la fiducia di 5 anni fa’

5
0
marcozzi
Pubblicità

“Non è la sconfitta del M5S ma della democrazia. Noi abbiamo tenuto rispetto alle precedenti regionali, altri hanno fatto grandi ammucchiate come hanno potuto vedere gli abruzzesi”.

Pubblicità

È questo il commento della candidata presidente del M5S alla Regione Abruzzo Sara Marcozzi sui risultati delle elezioni.

Parlando con i giornalisti, Marcozzi ha detto che i 5Stelle non hanno nulla da rimproverarsi: “Ci è stata confermata la fiducia di 5 anni fa. Di Maio? No, non l’ho ancora sentito,” ha affermato.

“La debacle è del Pd dal 25% del 2014 al 9-10% di quest’anno, stessa cosa per Forza Italia dal 16% al 10%. È successo quello che dicevamo da anni. Queste grandi coalizioni formate da liste civetta, non civiche, per rastrellare i voti dei cittadini abruzzesi, hanno fatto questo risultato”, ha aggiunto l’esponente pentastellata.

“Non credo che ci saranno ripercussioni a livello nazionale per questo voto in Abruzzo. La verità – ha proseguito – è che ci sono stati voti che con una grande disinvoltura sono passati dal centrodestra al centrosinistra. Noi abbiamo portato avanti temi regionali. Mi sapete dire cosa hanno detto gli altri di interesse regionale? Abbiamo fatto un ottimo lavoro negli ultimi cinque anni e negli ultimi due mesi e continueremo a lavorare per il bene dell’Abruzzo”.

“Continueremo a lavorare per una sanità migliore, per il miglioramento delle infrastrutture e per quello a cui tengono gli abruzzesi”, ha concluso Marcozzi.

Marsilio, senatore di Fratelli d’Italia, è il nuovo presidente della Regione Abruzzo, eletto con 299.949, il 48,03% dei voti, in base allo scrutinio di tutte le 1633 sezioni presidente. Segue Giovanni Legnini, centrosinistra, al 31,28%, poi Sara Marcozzi (M5S) con il 20,20%; il candidato di Casapound Stefano Flajani ha totalizzato lo 0,47% dei voti.

“Le due province che hanno premiato più di tutte il centrodestra” riporta l’ANSA “sono state L’Aquila e Teramo: qui il centro destra ha superato agevolmente la soglia del 50% (all’Aquila addirittura al 53,6%)”.

Pubblicità

5 Commenti

  1. sai che bella soddisfazione dopo aver perso il 20% dei voti – in ogni caso ha tenuto la poltrona – complimenti – Renato Di Carlo -Silvi Marine TE.

  2. Quindi la Sig.ra Marcozzi si è presentata Candidata alle Regionali d’Abruzzo esclusivamente per confermare la percentuale delle preferenze elettorali di 5 anni fa? Ahahahah .. Se commentava la sconfitta in modo “realistico” faceva bella figura.

  3. Le selezioni regionali co Tano a l8vello nazionale sino a un certo punto, il Governo gialloverde ha davanti ancora altri 4 anni ed ha già fatto tantissimo. Quelli che vogliono seminare zizzania , da qualunque parte lo facciano, sono destinati a rimanere molto delusi.

  4. Martina il pidiota non perde tempo a dire stronzate i COMUNISTI secondi in Abruzzo PD a preso il 9% molto meno dei 5 ☆☆☆☆☆ perché non si presentano da soli non anno le palle x farlo PIDIOTI.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui