Macron va in ginocchio da Mattarella: l’Italia è rispettata in Europa

14
147
macron-mattarella

Finalmente l’Italia viene rispettata in Europa.

Ovviamente i giornaloni di Cairo, De Benedetti, Berlusconi presentano l’offesa all’Italia fatta nella persona del Presidente del Consiglio Conte come un segno di debolezza.

In effetti è vero proprio il contrario.

L’attacco vigliacco e pusillanime che ha fatto Guy Verhostadt dimostra quanto oggi l’Italia sia rispettata e perfino temuta nei circoli europei che stanno facendo le valige, sapendo che dopo il 26 maggio dovranno lasciare le laute prebende e i lucrosi privilegi di europarlamentari.

La rabbia bavosa è la stessa dei poteri marci italiani i quali hanno goduto dell’offesa fatta all’Italia, anzi hanno praticamente, na senza averlo dato a vedere, pubblicamente applaudito, perché loro nell’animo e nei fatti si vendono per un piatto di lenticchie ai potentati stranieri, come già avevano fatto tanti anni fa i loro padri quando tra di loro dicevano ‘ Franza o Spagna purché se magna’, e lasciavano scorrazzare liberamente gli eserciti stranieri sul suolo della nostra Patria senza reagire.

Il loro comportamento non meriterebbe neanche questo commento, perché del loro passaggio in terra italiana non rimarrà traccia alcuna. Anche se sono tronfi e gonfi, nulla sono e nulla ritorneranno.

La linea indipendente e a testa alta dell’Italia, lascia sconcertati i super burocrati europei, non riescono a digerirla, abituati com’erano a commedianti, più che a leader.

E cos’erano per loro i vari Napolitano, Berlusconi, Monti, Letta, Berlusconi, Gentiloni? In faccia e pubblicamente li acclamavano perché ne facevano quello che volevano, ma riservatamente o qualche volta, nel caso di Berlusconi, pubblicamente, si mettevano a ridere considerandoli – loro sì, lo erano davvero! – dei fantocci e dei burattini.

Quali accuse lanciano infatti al governo italiano Manfred Weber, popolare europeo, Udo Bullmann, socialista, Verhostadt di Alde, della cricca che controlla la UE come fosse cosa di loro proprietà?

A Weber duole che non si faccia il TAV e gli dà fastidio l’Italia non riconosca Guaidò.

Il socialista Udo Bullmann lamenta lo scontro con la Francia e non gli piace la nostra politica di controllo dei flussi migratori.

Verhostadt non sopporta che sul Venezuela l’Italia non permetta all’Ue di avere una posizione unitaria, cioè la posizione che vogliono loro.

E sì, eravate abituati male: l’Italia non farà mai più come volete voi, ma avrà una sua posizione indipendente, che potrà concordare o meno con la vostra a seconda del nostro interesse nazionale.

Apriti cielo!

Uno scalmanato, un deficiente borioso, schiavo sciocco di Soros, come Guy Verhostadt, ha offeso il nostro Presidente del Consiglio, ma anche offeso il luogo istituzionale dove teneva il suo discorso.

Conte, da vero signore quale è, ha replicato così: “Il mio è un governo che esprime il cambiamento in atto in Italia e in Europa. Per questo mi hanno attaccato. Molti di loro sanno che non verranno rieletti. Sono figli di forze con una vecchia ispirazione. Il nuovo vento li spiazza. Chi parlava apparteneva alle vecchie famiglie politiche. Anzi, per molti di loro era una sorta di canto del cigno”.

Nella replica in aula, il Presidente Conte ha risposto ‘pan per focaccia’: “forse i burattini sono coloro che rispondono a lobby e comitati d’affari” e ha sottolineato di essere “orgoglioso di rappresentare un intero popolo e di interpretare la voglia di cambiamento del popolo italiano e di sintetizzare una linea politica di un governo che non risponde alle lobby”.

Panorama descrive Guy Verhostadt come colui che ‘è stato spesso evocato con sospetto per i molti ruoli di consulente ricoperti in contemporanea al mandato di europarlamentare. Non ultimi i suoi rapporti con una società belga di navigazione che opera nel trasporto di gas e petrolio. Un tema spesso al centro dell’agenda europea’.

Non può tollerare che la bambagia sia finita, ma molto presto sarà proprio così per lui.

All’insulto del verme belga si è unito il pd Zingaretti, da perfetto anti-italiano, servo dei poteri marci italiani, indagato per falsa testimonianza per Mafia Capitale, accusa poi archiviata: ”Non applaudo per la parola ‘burattino’ a Conte, ma condivido”.

Si commenta da sé ciò che Zingaretti dice, e si qualifica per la sua pochezza, piccineria, e meschinità.

Il PD, se lo metteranno nelle sue mani, passerà dalla padella alla brace. Noi non solo la condividiamo, se questa sarà la scelta di quel po’ che rimane del PD, ma pure l’applaudiamo.

Che poi oggi l’Italia ora conti davvero in Europa e nel mondo, lo si rileva anche da un altro fatto di questi giorni ad opera di Macron.
Il presidente francese credeva che in Italia tutti si sarebbero sbracciati per la preoccupazione del richiamo dell’ambasciatore francese dall’Italia.

Poiché non è successo nulla, e cioè del fatto che l’ambasciatore francese abbia lasciato l’Italia non è fregato niente a nessuno, si è preoccupato lui ed è andato in ginocchio dal Presidente Mattarella ad implorare di riprendere i contatti.

Mattarella, possiamo supporre, si è assai sorpreso di tale atteggiamento di Monsieur Le President: mai aveva assistito alla scena di un capo estero di uno Stato dell’importanza della Francia con un tono così remissivo nei confronti dell’Italia.

Ha dovuto convenire, ancora immaginiamo, che il Governo Conte e in primis Giuseppe Conte che lo presiede, ha fatto questo memorabile miracolo.

14 COMMENTS

  1. io ò sempre sostenuto, che le altre nazioni della comunità europea, ci trattassero come anno fatto, per colpa nostra, perché glielo abbiamo permesso, ora il nostro presidente, con i suoi interventi, dimostra il contrario. bravo

  2. ILPARLAMENTO DEVE APPROVARE UNA LEGGE CHE AD UNA CERTA ETA NON SI PUO FARE PIU POLITICA PERCHE NON PUO DIVENTARE UN OAPIZIO IL PARLAMENTO E IL SENATO

  3. CHE BELLO :FINALMENTE LA LIBERTA’DI ESPRIMERE E BOCCIARE L’AUSTERITÀ. QUESTO SI CHE È UN VERO GOVERNO,IL GOVERNO DEL POPOLO ITALIANO.POI IL PD CON ZINGARETTI :PURTROPPO NEL LAZIO È STATO VOTATO. TUTTI I VECCHI PARTITI SONO SCHIAVI DELLE LOBBY:SPERIAMO CHE IL POPOLO ITALIANO QUELLO INTELLIGENTE SAPPIA VOTARE ALTRIMENTI SE RIPRENDONO IN MANO I VECCHI PARTITI PER NOI È LA FINE. IL LORO SCOPO È RIDURRE I POPOLI ALLA MISERIA PIÙ TOTALE.SONO PERSONE PRIVE DI SCRUPOLI CHE AMANO VEDERE SOFFRIRE LA GENTE RASTRELLANDO TUTTO PER LORO.

  4. Quando il popolo italiano governa con le persone giuste può dettare legge…meno il presidente della Repubblica non non votato dal popolo non può dettare legge…ecco perché non può rappresentare il popolo italiano..ma solo quei partiti che li hanno eletto…

  5. Finalmente l’ Italia ha alzato la testa e quelle persone che a Strasburgo hanno attaccato il nostro Presidente Conte dannndoli del burattino ,sono persone che erano abituate con certezza antiItalia i che abbassavano sempre la testa,e ne hanno goduto che abbiano umiliato Conte .Quelle persone valgono poco o niente sono anti Italiani traditori di Patria.Finalmente hanno capito che noi Italiani abbiamo la nostra dignità e questo è merito del nostro Ministro Salvini.Forza Salvini manda tutti casa .

  6. Prendete l’aereo ed andate a chiedere chi va a vendere i nostri prodotti all’estero, NON POSSIAMO VIVERE DI SOLO QUELLO CHE Produciamo, c’è chi canta vittoria, non facciamo accordi con nessuno, restiamo duri, ma dove vivete? Dobbiamo esportare perché le nostre aziende possano assumere, ci sia benessere, NON POSSIAMO ESSERE tutti STATALI! Se non ci sono accordi con paesi esteri le nostre aziende falliscono e dopo si sono dolori, soprattutto proprio chi si vuole aiutare, i più poveri sono i più colpiti, Svegliatevi è uno smacco per lo STATO ITALIANO che non fosse nessuno ad ascoltare il nostro Premier, che mantiene un buon stile, parla bene, ma non è sufficiente ( non erano presenti neanche i paesi, così detti “amici” Polonia e Hungheria)…. Guardatevi la Brexit che fine sta facendo, e questo dovrebbe insegnare. Saluti

    • Vedi che le aziende già gallicano da parecchi anni……te dov’eri in Francia in Germania in Olanda o che so io te dormivi sotto copertura
      Antonio

    • MIKE……Cosa ne dice di tutte le nostre Aziende VENDUTE? o trasferite in altri Paesi? e quelle che falliscano per via delle importazioni dalla Cina e non solo? La Pernigotti? La Melegatti? solo due che mi vengono a mente. Lei pensa che ci “Conviene” piuttosto importare le nostre MARCHE da altri Paesi?

  7. Evviva l Italia andiamo alla conquista dell Europa come fecero i nostri antenati romani ..siamo una grande civiltà..nostro compito civilizzati di nuovo i selvaggi galletti e barbaro ..forza salvini sei un grande condottiero siamo tutti con te

  8. ahahaah ma che fesserie dite. Intanto qualcuno per Mattarella voleva l’impeachement. In ogni caso, l’Italia con questo governo e’ rimasta isolata dal mondo. Gia’ contavamo poco, adesso non contiamo piu’ nulla. Ma come diceva Montanelli, per l’Italia non c’e’ futuro, per gli italiani invece il futuro e’ brillante, all’estero.

  9. ogni giorno che passa, leggendo le notizie, che viene riportato, mi rendo conto che noi italiani facciamo paura al mondo, per il nostro genio, per la nostra bravura, per il nostro ingegno, e per avere finalmente un governo con le palle, forza e avanti.

  10. In Italia il problema è sempre lo stesso: siamo masochisti ed esterofili ingenui. Amiamo il cambiamento ….ma poi critichiamo chi lo fa e vorremmo a giorni alterni un governo diverso da quello di ieri. Che dire? Profondi discorsi docg, da bar dello sport!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here