Arresto genitori Renzi, Belpietro: ‘Chissà se Matteo parlerà di un complotto ai danni della sua famiglia’

2
77
belpietro-genitori-renzi

“Chissà se anche questa volta Matteo Renzi parlerà, come ha fatto anche di recente, di un complotto ai suoi danni, ai danni della sua famiglia”.

Maurizio Belpietro commenta così la notizia dell’arresto di Tiziano Renzi e Laura Bovoli, genitori dell’ex premier, in un video editoriale sul canale Youtube de La Verità.

“Lo ha fatto presentando un suo libro a proposito dell’indagine Consip” prosegue Belpietro “e quella per cui il padre, Tiziano, venne indagato per traffico di influenze, e ancora oggi è indagato, anche se la procura ha richiesto l’archiviazione”.

Secondo Renzi, spiega Belpietro, “qualcuno aveva messo in cattiva luce il padre per cercare di danneggiarlo politicamente. Questo ha detto, e ha fatto capire che si trattava addirittura di esponenti dell’Arma dei carabinieri, ricevendone in cambio una querela”.

“Ma questa volta” continua il giornalista “non si tratta di un reato impalpabile come il traffico di influenze, un reato che non è chiarissimo. Questa volta si tratta di bancarotta fraudolenta e di false fatturazioni. Per questo sono stati arrestati, ai domiciliari ovviamente, i genitori dell’ex presidente del Consiglio, dell’ex segretario del Partito Democratico. E l’accusa della Procura di Firenze è che i due genitori in qualche modo hanno avuto a che fare con il fallimento di tre cooperative che ruotavano intorno all’universo imprenditoriale di Tiziano Renzi”.

“Vedremo naturalmente” conclude Belpietro “quale sarà la sostanza di queste accuse, ma una cosa possiamo dire: che noi de La Verità abbiamo raccontato molti di questi fatti con largo anticipo. Anni fa addirittura, mesi fa, descrivendo tutte le cose che a nostro parere non funzionavano, raccontando le molte perplessità degli inquirenti, soprattutto le molte denunce dei lavoratori. Era qualche cosa che era sotto gli occhi di tutti ma che non tutti evidentemente hanno voluto vedere”.

Guarda il video:

2 COMMENTS

  1. Gli arresti dei Renzi, motivati dal Gip dicendo che continuavano le loro condotte anche dopo la notifica delle indagini, segnano la fine dell’impunità del Giglio Magico. Renzi potrà dire quello che vuole ma stavolta sarà difficile pure per un consumato giocatore come lui rimescolare le carte.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here