Mafia, arrestato Ruggirello, ex deputato regionale siciliano del Pd

0
84
ruggirello

I carabinieri del nucleo Investigativo hanno arrestato Paolo Ruggirello, ex deputato regionale del Pd siciliano. Si era candidato al Senato, senza però essere eletto, alle elezioni politiche del 2018.

Riporta Rainews:

“Tra i destinatari delle 26 ordinanze di custodia cautelare disposte dalla DDA di Palermo nel trapanese c’è anche l’ex deputato regionale del Pd Paolo Ruggirello, arrestato nella notte dai carabinieri, con l’accusa di aver cercato e ottenuto pacchetti di voto mafiosi in occasione delle elezioni regionali del 2017 e delle nazionali dello scorso anno.
Secondo l’accusa sarebbe stato promosso un rapporto con clan mazaresi in cambio di favori nell’aggiudicazione di appalti o assunzioni. Coinvolti nell’indagine altri due politici, l’ex consigliere comunale di Erice Giovanni Maltese e l’ex consigliere comunale di Trapani Ivana Inferrera.
Tragli arrestati anche i fratelli Francesco e Pietro Virga, figli dell’ergastolano Vincenzo. A Favignana è stato sequestrato un hotel a Francesco Virga, a cui sono stati sequestrati anche due negozi. I carabinieri stanno effettuando perquisizioni nell’isola”.

Chi è Paolo Ruggirello

Leggiamo su Live Sicilia:

“Alle elezioni politiche dello scorso marzo anche un recordman di voti come lui fu spazzato via dall’avanzata dei grillini. Paolo Ruggirello fallì la corsa al Senato, candidato nel centrosinistra in un collegio uninominale. L’ultima sua collocazione politica è fra i renziani di Sicilia che hanno spinto Davide Faraone alla segreteria regionale del Pd, partito a cui Ruggirello ha aderito dopo essere stato eletto all’Ars nella lista Nello Musumeci. Quindi il passaggio ad Articolo 4 e infine nel Pd.
Ruggirello è un cognome stranoto nel Trapanese. È figlio di Giuseppe, un piccolo imprenditore edile che fra gli anni Settanta e Ottanta riesce a farsi largo nel mondo degli appalti e si ritrova banchiere della Banca industriale trapanese. L’immagine principale della scalata di papà Giuseppe è la presidenza del Trapani Calcio. Poi, arrivano i sospetti. In un vecchio rapporto della finanza si parla dei rapporti del banchiere con la mafia”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here