Italia-Cina, M5S: «Una firma che vale fino a 20 miliardi: l’Italia finalmente arriva prima»

1
0
italia-cina
Pubblicità

“Gli accordi firmati con la Cina valgono 2,5 miliardi ma hanno un potenziale che arriva a valere più di 20 miliardi. I nostri imprenditori del Made in Italy hanno gettato il cuore oltre l’ostacolo in questi anni di politiche scellerate ed hanno rappresentato con passione e sacrifici il nostro orgoglio nel mondo. Questa firma la dobbiamo a loro. Gli imprenditori italiani sono al centro del nostro programma di Governo e stiamo già lavorando per stipulare altri accordi commerciali che creeranno nuovo lavoro. L’Italia c’è”.

Pubblicità

È quanto si legge in un post pubblicato sulla pagina Facebook del Movimento 5 Stelle, che ha condiviso un servizio del Tg1 (potete vederlo a fondo pagina).

Ieri il vicepremier Luigi Di Maio ha dichiarato in seguito alla firma degli accordi con la Cina: “Abbiamo raggiunto un traguardo storico. Siamo il primo Paese del G7 a chiudere un importante accordo commerciale con una delle economie più importanti al mondo: la Via della Seta, tra l’Italia e la Cina, è nuovamente tracciata”.

“Sono orgoglioso di questo risultato” ha sottolineato il vicepremier pentastellato “sia come ministro che come vicepresidente del Consiglio e voglio dedicare questa firma ai nostri imprenditori del Made in Italy, quelli che finora, da soli, sono riusciti a rendere la nostra bandiera sinonimo di qualità ed eccellenza nel mondo. Da oggi, nelle vostre mani, ci sarà uno strumento in più per continuare a farlo. Oggi vincete voi, oggi vince il Made in Italy, oggi vince il Paese Italia”.

“Gli accordi firmati” ha spiegato “valgono 2,5 miliardi di euro, ma hanno un potenziale che arriva a valere più di 20 miliardi. Con queste intese riusciremo a riequilibrare la bilancia commerciale per favorire il nostro export nella cornice delle regole comuni europee. Una task force del ministero dello Sviluppo Economico monitorerà questi accordi e stiamo già lavorando perché ne nascano di nuovi da qui alla visita del presidente Giuseppe Conte in Cina, prevista a breve. Ne approfitto per ringraziarlo per aver lavorato al mio fianco alla chiusura di questo accordo, per esser stato presente in questa giornata storica e, per lo stesso motivo, ringrazio il presidente Xi Jinping”.

“Questi accordi sono un passo in avanti per la nostra economia, perché continui a crescere. Ma sono anche un segnale che vogliamo dare all’Europa e al mondo intero: l’Italia c’è,” ha concluso Di Maio.

Guarda il video:

Pubblicità

1 commento

  1. Esatto è ciò che dico da tempo. La verità è che in UE rosicano. Legge UE sono Francia e Germania. Serve indagine sui nostri media sono in mano a quei paesi al primo in particolare. PD e leu compresi. Leu ha la Francia perfino nel Nome.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui