Enel, Paragone: ‘Caro Starace, noi vogliamo sapere cosa si può fare per ridurre i costi delle bollette’

1
3
Paragone-Enel
Pubblicità

Il senatore pentastellato Gianluigi Paragone, in un video pubblicato sul proprio profilo Facebook, ha spiegato cosa sta facendo il Movimento 5 Stelle per ridurre il costo delle bollette.

Pubblicità

“In Commissione Decima, che tra le altre cose si occupa dell’energia e dove io sono semplicemente un membro, abbiamo già avviato un ciclo di audizioni per monitorare la situazione e avere un quadro chiaro, da lì avvieremo un percorso dialetto, un po’ duro, nei confronti del governo per capire le questioni che ostacolano una riduzione del costo della bolletta” ha fatto sapere.

“Io poi ho un’idea in merito alle liberalizzazioni e alle privatizzazioni perché sono convinto che l’effetto delle privatizzazioni e l’effetto delle liberalizzazioni non ha portato a nulla di buono a favore del consumatore che resta un cittadino, perché sennò qui confondiamo cittadino con consumatore” ha proseguito Paragone.

Paragone ha poi citato le parole dell’amministratore delegato di Enel, Francesco Starace, il quale in occasione di un incontro con gli studenti dell’Università LUISS di Roma ha detto che per cambiare un’organizzazione aziendale è necessario che “un manipolo di cambiatori distrugga fisicamente i gangli che si oppongono al cambiamento, a tal fine bisogna creare malessere e poi colpire le persone che si oppongono al cambiamento”.

“Appena questo malessere diventa sufficientemente manifesto, si colpiscono le persone opposte al cambiamento, e questa cosa va fatta nella maniera più plateale possibile, sicché da ispirare paura o esempi positivi nel resto dell’organizzazione. Questa cosa va fatta velocemente, con decisione, senza requie. Dopo pochi mesi l’organizzazione capisce, perché alla gente non piace soffrire. ” ha proseguito Starace.

E l’esponente pentastellato ha commentato l’intervento dell’Ad dicendo che “l’Enel sia nelle mani di uno che pensa così un po’ mi crea un imbarazzo, io ho tentato tante volte di parlare con Starace, cercare di capire con Enel e affrontare dialetticamente la questione, però evidentemente siccome sono un rompiscatole, Starace non si è fatto vedere” ma “noi vogliamo sapere se si può fare qualcosa”.

Guarda il video:

Pubblicità

1 commento

  1. Fa piacere sentire questi discorsi; ma lo farebbe ancora di più se i discorsi comprendessero anche le truffe, le angherie e i soprusi delle compagnie telefoniche e delle compagnie di assicurazione RCA, le più care d’Europa.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui