Europee, M5S: ‘Trasformiamo la Sardegna e la Sicilia in una grande California europea’

0
0
Alessandra-Todde
Pubblicità

“La mia storia professionale mi ha portato ad occuparmi di temi tecnologici da più di 30 anni, ho vissuto in prima persona la prima rivoluzione informatica”.

Pubblicità

Lo ha scritto Alessandra Todde, candidata alle elezioni europee con il Movimento 5 Stelle, in un post pubblicato sul blog delle stelle, spiegando che la rivoluzione informatica “ha portato le aziende ad investire sui primi sistemi digitali, l’arrivo di Internet e la rivoluzione della Internet Economy che ha creato le basi per l’era dell’accesso”.

“Ho sperimentato in prima persona come la tecnologia possa trasformare la nostra vita migliorandone la qualità” ha ribadito, e “coerentemente con la mia esperienza, uno dei punti cardine del programma che voglio portare in Europa è lo sviluppo, in Sardegna ed in Sicilia di una vera economia digitale accompagnando le PMI e le start-up, per la parte relativa ai finanziamenti ma anche supportando le iniziative esistenti nella trasformazione tecnologica per permettere una reale competizione globale”.

“Il Fondo Nazionale sull’Innovazione, nato su iniziativa del Mise con una dotazione finanziaria di partenza (prevista nella Legge di Bilancio 2019) di circa 1 miliardo di euro, con l’obiettivo di riunire e moltiplicare risorse pubbliche e private dedicate al tema strategico dell’innovazione, è un primo passo per realizzare la trasformazione digitale nel nostro paese” ha spiegato l’esponente pentastellata.

“In linea con questa strategia, i fondi Europei possono essere utilizzati in Sardegna e in Sicilia per sviluppare l’economia e le infrastrutture digitali con attenzione alla creazione di un ecosistema a supporto delle start-up tecnologiche per migliorare l’accesso ai finanziamenti. Ma anche alla collaborazione tra talenti e alla difesa della proprietà intellettuale. In questo modo sarà possibile trasformare la Sardegna e la Sicilia in una ‘California Europea’” ha fatto notare.

“La California è considerata da chiunque si occupi di tecnologia la terra promessa. Il centro dove accadono le cose. Le aziende si sono insediate perché la qualità della vita era alta, gli incentivi agli investimenti importanti e la creatività dei cervelli ha fatto il resto” ha detto ancora la candidata del M5S.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui