Gruppo Bilderberg, riunione e Montreux: per l’Italia Renzi, Gruber e Feltri

7
7
Pubblicità

Dal 30 maggio al 2 giugno si terrà a Montreux, in Svizzera, la 67ma riunione del gruppo Bilderberg.

Pubblicità

L’evento vedrà la partecipazione di 23 Paesi dal mondo della politica, dell’industria, della finanza e dei media. In particolare a rappresentare l’Italia, secondo quanto si apprende sul sito del gruppo, ci saranno l’ex premier Matteo Renzi, Stefano Feltri vicedirettore del Fatto Quotidiano e la conduttrice Lilli Gruber.

Nel corso di queste quattro giornate, si tratteranno undici tematiche diverse: “Un ordine strategico stabile”, “Cosa adesso per l’Europa?”, “Cambiamenti climatici e sostenibilità”, “Cina”, “Russia”, “Il futuro del capitalismo”, “Brexit”, “L’etica dell’intelligenza artificiale”, “I social media come arma”, “L’importanza dello spazio”, “Le minacce cyber”.

L’ideatore di queste riunioni fu il banchiere statunitense David Rockefeller.

La prima conferenza, a cui partecipò anche il politico polacco Jozef Retinger, si tenne il 29 maggio del 1954 nei Paesi Bassi all’Hotel Bilderberg – da qui il nome del gruppo – e venne affrontato il tema della crescita dell’antiamericanismo nell’Europa occidentale con l’obiettivo di favorire una cooperazione in campo politico, economico e militare tra Europa e Stati Uniti.

Le riunioni sono organizzate sulla base delle regole Chatham House, le quali prevedono che i partecipanti siano liberi di usare le informazioni ricevute, senza citare chi ha parlato o il ruolo.

Pubblicità

7 Commenti

  1. Il nome di Stefano Feltri è più sorprendente degli altri due. La Gruber è una habitué (lady Bilderberg) Renzi è l’ufficiale di collegamento tra,Pd e Banche. Feltri come giustifichera’ la,sua presenza? Mi ha mandato il direttore Travaglio per fare un servizio? Ci sono andato perché mi hanno invitato ed era scortese rifiutare? Non avevo di meglio da fare in quei giorni? Mi piace tanto la Svizzera e ci torno volentieri?
    Il Fatto Quotidiano è davvero tanto lontano da questo mondo della Finanza che finge di discutere ma in realtà chiama a raccolta i propagandisti della sua linea?
    Travaglio potrebbe dirci qualcosa se non fosse cosi impegnato a far cadere il Governo.

  2. Dopo lady Bilderberg, la giornalista Lilli Gruber, abbiamo un mister Bilderberg Stefano Feltri, già collaboratore della Gruber a Ottoemezzo e oggi vice di Travaglio.
    Questo per significare quanto lorsignori ci tengano all’influenza della stampa. E sulla stampa.

    • Purtroppo per Stefano Feltri su quelli che vanno al Bilderberg il sospetto si attacca addosso, come o più di una maledizione. Che poi è difficile scrollarsi di dosso.
      Il sospetto di essere uno di quel giro.
      E serve poco giustificarsi con le solite frasi di circostanza tipo “mi hanno invitato” (e perché proprio a te?) oppure “volevo vedere come funzionava e farci un articolo”.
      I lettori non abboccano più ed è quindi difficile che abbocchino alle giustificazioni date da Feltri oggi sul Fatto Quotidiano. Guarda caso ha dato proprio questo tipo di ingenue motivazioni per la sua presenza al Castello.

  3. Ma il fatto di partecipare non vol dire niente, io o partecipato alla fondazione di Futuro e libertà di G. Fini e non sono un fascista . In fatti avrei voluto andare anche io a questo incontro. Mi fido di Travaglio, però una volta mio carissimo Salvo Mandara mi a chiesto? Sai perché il F.Q no’s scrive Sul Segnoraggio Bancario e non o saputo dare risposta. Mi manderesti il indirizzo e data del incontro?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui