Csm, il pm antimafia Nino Di Matteo annuncia la sua candidatura

0
0
Pubblicità

“Ho deciso di accettare l’invito con la speranza e l’entusiasmo di dare un contributo alla spallata definitiva a un sistema non più tollerabile: le correnti sono diventate cordate di potere non solo interne, ma anche esterne alla magistratura e condizionano la carriera, e talvolta il lavoro quotidiano del magistrato”

Pubblicità

Il pm antimafia Nino Di Matteo con queste parole annuncia la sua candidatura al Csm.

“Non sono iscritto ad Autonomia e Indipendenza, non sono iscritto a nessuna corrente e non è mia intenzione farlo” afferma Di Matteo. “Però – continua il pm – nutro una profonda stima nei confronti dei colleghi Ardita, che conosco da molti anni, e Davigo: hanno dato una nuova impronta alla consiliatura, decidendo come gruppo di rivolgersi a componenti esterni come me, a candidati non iscritti”.

Secondo Di Matteo questa è “la strada maestra: l’accesso agli organi di autogoverno così come a quello dei ruoli direttivi dell’Associazione nazionale magistrati non possono essere condizionati dal criterio dell’appartenenza a correnti”.

“Non ho volontà di rivalsa rispetto al passato” dichiara Di Matteo, e conclude: “Ci sono pagine importanti nella nostra storia, non solo questo squallore”.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui