Sindacati, Fusaro: ‘Ora si occupano di uteri in affitto, eutanasia e diritti arcobaleno. Abbandonati i lavoratori’

3
0
Pubblicità

Diego Fusaro ha pubblicato sulla sua rubrica ‘Lampi del pensiero’, tenuta per il quotidiano digitale Affaritaliani.it, una riflessione sulle nuove ‘lotte’ dei sindacati.

Pubblicità

“Leggiamo su Affaritaliani.it che ‘il Segretario Generale della CGIL Maurizio Landini chiede un’immediata legiferazione da parte del Parlamento sul tema dell’eutanasia, entro i tempi indicati dalla Consulta’” informa Fusaro, e prosegue: “Che dire? Un tempo i sindacati lottavano per i lavoratori e per i diritti sociali”.

“Ora hanno lasciato la gestione di queste cose alla classe dominante e si occupano di uteri in affitto, eutanasia e diritti arcobaleno del consumatore individuale” dichiara il filosofo.

“Farebbe ridere, se non facesse piangere” afferma Fusaro. “È il trionfo della solitudine dei lavoratori, abbandonati tanto dalle sinistre, quanto dai sindacati, passati entrambi a difendere il Capitale contro il Lavoro”.

Pubblicità

3 Commenti

  1. …e che c’è da meravigliarsi? Landini, strenuo propagandista di sviluppo, ripresa e occupazione, cioè sostenitore degli interessi del padronato e dello sfruttamento del proletariato, ora appoggia l’infame progetto di eliminazione fisica di anziani e malati pretestuosamente spacciato per un presunto diritto. Tutto ciò al solo scopo di ridurre la spesa sanitaria. D’altra parte, che i sindacati siano organizzazioni reazionarie che intendono solo perpetuare l’esistente capitalista è ormai drammaticamente ovvio. E d’altra parte ancora, se i sindacati avessero una qualche utilità per i proletari, essi sarebbero proibiti.

    • È certamente più comodo per la Cgil fare battaglie civili, magari inventandosi avversari ipotetici, che lottare sulle cose concrete, dove i primi avversari, vedi pensioni e salario minimo, stanno proprio nel Pd o sono suoi finanziatori.

  2. Ci sono sempre meno iscritti alla Cgil, le tessere sono in maggioranza di pensionati che la fanno per usufruire dei servizi del Caf.
    E il Pd spinge per i “diritti civili”, le campagne ideali che servono a coprire l’assenza sui diritti reali: pensioni, reddito di cittadinanza, salario minimo, tasse, bollette.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui