Governo Conte bis, Travaglio: «La prima a sbracare è stata Paola De Micheli»

7
9
Pubblicità

«La prima a sbracare è stata Paola De Micheli, reduce da un’imbarazzante esperienza di commissario alla ricostruzione del Centro-Italia, come se a quella povera gente non fosse bastato il terremoto».

Pubblicità

Così Marco Travaglio nel suo editoriale di sabato 7 settembre con riferimento alla posizione presa da De Micheli su Tav, Gronda e sulle concessioni autostradali ai Benetton.

«La neoministra dei Trasporti,» spiega Travaglio «che pare sempre in procinto di impugnare il mattarello e tirare la pasta dei tortellini, appena assisa sulla poltrona di Toninelli ne è stata subito contagiata e ha espettorato un’intervista a La Stampa tutta asfalto e cemento. Al confronto Lunardi, “ministro con Trasporto”, era un dilettante».

«In barba al programma appena sottoscritto, che subordina ogni opera a una seria analisi degli “impatti sociali e ambientali”, Lady Turtlèn ha annunciato che “ostacoli politici ai cantieri non ce ne saranno più” (come se prima ce ne fossero: Toninelli non ha bloccato nulla, purtroppo). Tav di qua, maxi-Gronda di là, forza Atlantia e, già che c’era, pure una parolina inutile su Alitalia (che tocca al Mise), Libia (affari Esteri), migranti e dl Sicurezza (roba del Viminale),» scrive il direttore del Fatto Quotidiano.

Pubblicità

7 Commenti

  1. D’ora in poi Travaglio per vendere qualche copia avrà bisogno di una De Micheli al giorno da attaccare. Venuto meno il suo tesoro, Matteo Salvini, ha davvero difficoltà a differenziarsi da Repubblica come giornale governativo. E per uno come Travaglio a cui piace giocare all’attacco sarà difficile abituarsi al nuovo ruolo di difensore, sebbene Conte sia notoriamente un allenatore capace di riciclare i suoi giocatori.

    • Siccome tu non ci vai in edicola, non hai notato come il fatto di travaglio sia il primo giornale venduto..quello con più copie in mostra. Credo che travaglio non abbia bisogno né di attaccare nessuno, né di avere nemici. Se tu poi avessi letto il fatto di ieri ti saresti sorpreso di quanti articoli c’erano che ricordavano agli elettori le cazzate fatte dai politici che ora ricoprono le cariche di ministro. In guardia dunque. Anche senza il tuo cazzaro verde.

  2. Travaglio ,mi hai stupito,perché io l’ho sempre chiamata signora tortellin da quando l’ho vista per la prima volta in tv,sono d’accordo con te su tutto ?

  3. É un giornalista serio e leale che con educata ironia riesce sempre a fare centro.
    Comunque, Miss Tortellini é l’unico strumento stonato di questa orchestra, speriamo per ora!
    La mancata revoca ai Benetton sará fatale per i 5S.
    Bravo Travaglio!

  4. Grande Travaglio! Condivido pienamente quello che ha scritto sulla “tortellina!!! A parte che provo una forte antipatia per la suddetta, ritengo anche che non sia minimamente all’altezza di fare il Ministro! La scelta peggiore che ha fatto il PD! E” anche peggio della Boschi!!!

  5. Non è vero che la tortellina è il peggior ministro, ce ne sono ahhh se ce ne sono. Un esempio il setter gentiloni, dove lo vogliamo mettere tra i ministri in gamba? Ricordiamoci ha ceduto tratti di mare alla francia. Meno male che non poteva farlo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui