M5S: ‘Sta finendo l’epoca di assenteisti e trasformisti, Sgarbi se ne faccia una ragione’

16
1
Pubblicità

“‘Prendo 9 mila euro di vitalizio al mese e me li merito tutti’. Così sentenziò Vittorio Sgarbi nel 2017 quando il MoVimento 5 Stelle non era ancora arrivato al Governo del Paese”.

Pubblicità

Così si legge in un post pubblicato sul Blog delle Stelle.

“L’abolizione dei privilegi e il taglio degli sprechi non gli devono essere andati giù visto che il suo mantra quotidiano continua ad essere quello di attaccare i nostri portavoce ed il MoVimento 5 Stelle. E soprattutto, quel ‘me li merito tutti’ detto proprio da lui, pagato profumatamente dai cittadini e con una percentuale di assenza in Parlamento del 75,46 per cento, fa indignare e molto chi al lavoro ci va ogni mattina per portare il pane a casa” hanno osservato i pentastellati.

“Proprio lui che, tra le varie condanne, ne ha una per assenteismo e produzione di documenti falsi! È anche per questo che abbiamo tagliato 345 parlamentari, 345 stipendi d’oro che non finiranno più sul groppone degli italiani, una riforma che Sgarbi ha osteggiato in ogni modo, anche insultando i nostri eletti” hanno sottolineato.

Molti conoscono Vittorio Sgarbi “solo per i suoi show e le imperversate tragicomiche in TV, ma in realtà è in politica dal lontano 1992, esattamente 27 anni, ricoprendo innumerevoli cariche. È un esempio straordinario di ‘coerenza’ politica: PCI, Psi, DC-Msi, Pli, Forza Italia, Partito Federalista, lista Pannella-Sgarbi, Lista Consumatori, Movimento per le Autonomie, Partito della Rivoluzione, Intesa Popolare, Rinascimento. Sono tra le formazioni politiche che ha rappresentato” hanno raccontato i 5 Stelle.

“Fece fuoco e fiamme in campagna elettorale per le Politiche 2018 confrontandosi con Luigi Di Maio che fu eletto con un record del 64 per cento nel suo collegio. Sgarbi non la prese bene e diede dei “disperati” agli elettori che, chissà perché, avevano deciso di non votarlo. Oggi Sgarbi è in Parlamento solo perché paracadutato da Silvio Berlusconi in un altro collegio vinto dal centrodestra, ma si è già trasferito al gruppo Misto alla Camera” hanno ricordato ancora.

“Di politici assenteisti e trasformisti gli italiani sono stufi da tempo – ha ribadito il M5S – chi viene eletto è pagato dai cittadini per presentarsi in Parlamento e lavorare, chi si fa votare sotto il simbolo di un partito non può cambiare casacca a piacimento a seconda di come tira il vento e solo per tornaconto personale. L’epoca di politici come Sgarbi sta finalmente volgendo a termine. La smetta di sbraitare e se ne faccia una ragione”.

Pubblicità

16 Commenti

  1. Sgarbi o non Sgarbi il taglio dei parlamentari è una riforma costituzionale assolutamente inutile che non porta benefici al funzionamento del Parlamento, né si capisce come possa portarne. E le cifre del risparmio sono assolutamente gonfiate e prive di riscontri. Siamo tornati alla schiforma di Renzi, alla quale però un altro M5S si oppose convintamente e vinse, mandando a casa Renzi e la Boschi.

    • Più che la riforma sono inutili i par parlamentari.
      Non eletti dal popolo ma dai partiti
      Sono quasi sempre assenti e si presentano solo per le votazioni telecomandati dal loro leader per votare si/no per leggi che neanche conoscono. Quasi tutti incompetenti e messi li solo come figurine.

  2. Non è certo Sgarbi il problema, ma gli italiani che a causa di questa legge demagogica rischiano di restare senza rappresentanza politica o vedranno la loro rappresentanza compressa in nome di un presunto risparmio e di un ancor più presunto miglioramento della macchina.

  3. Carol sig.Franco sono d’accordo con te che non migliora la funzionslita del parlamento pro non ci sono piu I mangiapane a tradimento ti sembra poco???????

  4. A parte che il taglio dei parlamentari è solo l’inizio di una radicale riforma di tutto il sistema politico italiano, non è corretto commentare con argomenti diversi, l’articolo parla di Sgarbi e del suo assenteismo, commentate su questo marciume che è una piaga del nostro parlamento.

  5. Il problema è sicuramente Sgarbi o meglio tutti quelli come Sgarbi e ve ne sono abbastanza. Critichiamo molte volte il Governo, ma perchè non volgiamo lo sguardo verso il cittadino che molte volte dimentica di fare il proprio dovere in tutti i campi. E’ uso comune cercare di fregare lo Stato in ogni settore anche perchè non si vedono realizzati tutti i servizi che spettano ai cittadini. Ci sono tante cose che non vanno a cominciare dalla sporca politica. Se un Governo fa qualcosa di buono l’opposizione sicuramente non si complimenta con esso, ma deve trovare un cavillom per screditare il benfatto indagando sulla vita del parlamentare o dei suoi familiari. Tutto qe non questo fa schifo e non è messa in atto la famosa frase “uno per tutti e tutti per uno” . Abbiamo impostato male il nostro modo di vivere.

  6. a tutti gli amici di questa pagina ( tranne sto franco)ma perchè gli date retta non avete capito che è un lecca culo di destra un istigatore di merda (constatare che si nasconde il cognome) paura che qualcuno lo possa incontrare per strada

  7. Molti detrattori, in questo marciume ci “campano” , bisogna iniziare a risolvere i problemi, la strada non è sicuramente facile, occorre molta tenacia.

  8. cavolo , mi vien voglia di cambiare nome , spero che uno dei parametri di base per i derutati da “bannare” , sia proprio il numero delle assenze ….ps…a tutti i Franco… coraggio…magari lo usa come pseudonimo per incassare improperi …. AVANTI COSI W I 5 STELLE …sgarbi ormai si avvia verso un triste tramonto…R.I.P.

  9. se debbo essere rappresentato da qualcuno preferisco che sia un dittatore che ci faccia correre con il culo in mano e non un cialtrone di questi attuali

  10. l’onesta è un dono molto prezioso , evviva gli onesti …..abbasso mafiosi e la loro macchina del fango ………. FORZA 5 STELLE

  11. fanno tante leggi facciano una bella legge mettendo il marca presenza per i rappresentanti del popolo con l’iride con entrata alle 9 del mattino uscita alle 17,00 fino al compimento di 40 ore settimanali proporrei pure gli straordinari notturni e festivi ma anche la decurtazione di tutte le assenze ingiustificate dallo stipendio visto che ognuno si reputa un dipendente del popolo e che si riempiono la bocca nel dire che l’elettore è il loro datore di lavoro e che siamo noi ha pagarli ma come resa lavorativa è zero le giustificazioni devono essere istituzionali chi vuole fare campagna elettorale o propaganda sarà libero di farlo con la decurtazione dalla paga base e da tutti gli annessi e connessi.Forse solo allora potremo dire che abbiamo i dipendenti che lavorano per il popolo.:;!?,-_*CAPISCO CHE è UTOPIA MA DITEMI SE FOSSE BELLO

  12. Demagogia purissima e cristallina!
    D’altra parte vista la provenienza cosa ci si poteva aspettare?
    Fossero persone serie avrebbero chiesto la cancellazione dei privilegi «ereditari» dinastici degli ex presidenti, l’eliminazione dei senatori a vita, l’eliminazione di una quantità assurda di privilegi da casta che pesano su bilancio di Camera e Senato dove, per esempio, mangi come alla Terrazza del Danieli e paghi come alla mensa universitaria, ecc. ecc.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui