Elezioni, Travaglio: “L’Umbria, non essendo l’Ohio, passerà: tra due giorni nessuno si ricorderà più di quel voto”

3
0
travaglio
Pubblicità

“L’Umbria, non essendo l’Ohio, passerà: tra due giorni nessuno si ricorderà più di quel voto”.

Pubblicità

Lo scrive Marco Travaglio nel suo editoriale di oggi.

“Chi oggi prevede un’imminente crisi di governo si accorgerà che il Conte 2 esce non indebolito, ma paradossalmente rafforzato,” osserva il direttore del Fatto Quotidiano.

Il motivo è presto detto: “nessuno ha interesse a regalare altro spazio alla volgare arroganza di Salvini e Renzi; sia perché ci sono una manovra di Bilancio da approvare e importanti riforme da varare; e sia, soprattutto, perché il governo è nato appena 50 giorni fa, e gli esecutivi si valutano dopo anni, non dopo due mesi (così come le alleanze inedite non si giudicano da un primo, frettoloso e disperato esperimento)”.

Poi però, oltre a fare cose utili, sarà importante raccontarle nel modo giusto, lasciando i due Mattei a latrare alla luna e mostrando ai cittadini che chi sostiene il governo lo fa con orgoglio ed entusiasmo,” aggiunge Travaglio.

Pubblicità

3 Commenti

  1. Marco Travaglio uno dei principali sconfitti delle regionali in Umbria non trova di meglio che indossare la stessa spocchia del suo amico Conte: gli umbri sono pochi e poco rappresentativi del popolo italiano. È solo offensivo.
    Si è capito che la linea del Fatto è “dimenticare-occultare il voto in Umbria”.

  2. Dunque a ragion di logica, Lega & Affini hanno vinto una competizione Regionale. A livello Nazionale la competizione è il titolo che vale il diritto a governare per 5 anni l’avrebbe vinta il M5S che “da solo” ha preso voti quanto le solite grandi ammucchiate tra i soiliti ritardati sociali del centrodx e centrosx.

    Il sistema italico è fatto apposta per fare vincere un po’ tutti e a diverse scadenze proprio per generare continui affanni e grattacapi non tanto a chi governa o a chi sta all’opposizione ma alla gente comune che mal sopporta questa massa di onorevoli cialtroni e i loro giochini di finta democrazia che vanno avanti da oltre 70 anni.

    IL LAVORO NOBILITA L’UOMO, avete mai visto un nobile lavorare? Ecco stessa cosa vale per il voto.

    Onestamente se il voto servisse per cambiare lo stato delle cose e non per elargire 20.000 euro/mese a quell’esercito di paraculi istituzionali, davvero qualcuno crede ancora che i nobili discendenti e sostenitori dell’azienda “padri costituenti & friends” ci lascerebbero votare qualcuno o qualcosa che vada contro i loro interessi?

    Se mai accadesse, ricordatevi che i servizi di intelligence sono sempre pronti a seminare altre bombette in giro e mettere in piedi storielle giuste per azzittire chiunque cominci a pensare in modo autonomo cioè non teleguidato.

    PS: Quello che è successo a livello sanitario in Umbria a causa del centrosx è la stessa cosa che successe in Lombardia a causa del centrodx. La fine fatta dal Celeste ricorda niente a nessuno?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui