Gregoretti, Travaglio: «Il punto 1 della memoria di Salvini conferma la necessità di autorizzare il processo»

13
0
Pubblicità

Marco Travaglio nel suo editoriale di oggi si occupa del caso Gregoretti, smontando uno dopo l’altro i punti della memoria presentata ieri alla Giunta delle Elezioni e delle Immunità.

Pubblicità

Salvini – ricorda il direttore del Fatto Quotidiano – risponde che:

1) il suo fu un “intervento di competenza”, cioè agì in qualità di ministro dell’Interno;

2)la decisione fu di tutto il “governo in modo collegiale”, frutto della “attività di tutta la compagine governativa in modo del tutto sovrapponibile a quanto avvenuto per la nave Diciotti” (per cui il Senato negò l’autorizzazione a procedere);

3)l’obiettivo non era politico o propagandistico, ma il “preminente interesse pubblico, rappresentato dalla salvaguardia dell’ordine e della sicurezza, che sarebbero messi a repentaglio da un incontrollato accesso di migranti nel territorio dello Stato”.

«Il punto 1» – spiega Travaglio – «non smentisce, ma anzi conferma la necessità di autorizzare il processo: lo sanno pure i giudici che Salvini agì da ministro, altrimenti non avrebbero chiesto l’autorizzazione a procedere al Parlamento, prevista solo per i reati ministeriali».

Quanto al punto 2 – fa notare il giornalista – «è falso perché – diversamente dal caso Diciotti – il caso Gregoretti non fu mai affrontato collegialmente nell’unica sede deputata, il Consiglio dei ministri, ma fu gestito in solitaria da Salvini dalla spiaggia del Papeete».

Il punto 3 – invece – «è una frase a caso che Salvini non tenta neppure di dimostrare,» osserva Travaglio.

Pubblicità

13 Commenti

  1. Travaglio è sempre più ossessionato da Salvini e lavora su input del suo protetto, Conte, che soffre della medesima ossessione. Qui siamo in presenza di un reato tanto grave quanto presunto, poiché incollato a forza a fatti che sfuggono a quella interpretazione giudiziaria fatta propria da un manettaro (verbale) di professione.

  2. Caro Travaglio penso che Salvini non sia uno sprovveduto e che nel depositare le memorie si sia fatto assistere da un avvocato che mi sembra sia una certa Giulia Bongiorno . Non difenda sempre l’altra parte . Hanno governato assieme e papere e non papete debbono rispondere anche loro e mi riferisco ai 5 stelle . Mi sembra Dott.Travaglio che tutto quello che ha fatto la lega sia il male e quello fatto dai grillini si il bello in assoluto . Mi spiace non e così con tutti i difetti della lega . Faccia il giornalista come sa fare cioè di razza qual’e e eviti di smontare questo o quel provvedimento lasciamo lavorare la giunta per le autorizzazioni . Con stima

  3. Premetto che il fancazzista verde (averlo definirlo cazzaro verde, come il suo omonimo fucsia, direi sia stato già un grandissimo complimento da parte di Scanzi & C.) non mi è mai stato particolarmente simpatico PERÒ (perché in Italia c’è sempre un però) sono certo che, sempre se sarà ben indirizzata ad esprimersi come l’Elevato o i suoi followers vorranno, la base virtuale del M5S, cioè i Testimoni di Grillo on line, voteranno ancora per il salvataggio del fancazzista Verde che con un lato della bocca una volta disse:

    “Mai più con Berlusconi” e con l’altro lato della bocca riuscì a dire contemporaneamente:

    “Sempre e solo con Berlusconi”.

    Dopottutto che gli italici votino “on-live” oppure on-line sempre italici restano…

    … basta davvero poco a sardinizzarli e poi fanculizzarli quando nn servono più.

  4. State tranquilli tanto no succederà niente. L’Italia è un brutto paese dove la corruzione impera in tutti i settori e dove la regole non esistono (ovviamente per i politici con l’immunità parlamentare):come diceva Alberto Sordi io so io e voi non siete un cazzo. Almeno lasciate fare il giornalista a Marco Travaglio l’unico non schierato perché il Pres.Conte è venuto fuori da poco e grazie ai 5s (quelli iniziali)che non siamo finiti nel letame.Quando andrà spero mai, la lega al governo vediamo dove finiremo:nella m…..

  5. Gentile Franco
    Non mi risulta cheTravaglio stia dalla parte del M5S avendoli sfanculati + volte. Cerchi di essere serio, e lasci fare il loro mestiere ai pochi giornalisti non venduti al potere.

  6. Salvini se sta facendo addosso…..questo è il personaggio che vorrebbe comandare l’italia ……ma per piacere abbiamo bisogno di persone serie , pagliacci ..no grazie !

  7. Troppo facile in questo momento parlare di Salvini per non guardare in casa propria. Ottimo diversivo.
    Il Governo giallorosse è stato sostenuto in tutti i modi da Travaglio dopo le fallimentari europee 2019, così come Conte.
    Quando si smette di fare il.giornalista raccontando i fatti e si pretende (vecchio vizio di Repubblica) di dare la linea al Governo è un problema per i lettori, quelli non boccaloni.

  8. Travaglio non è venduto al potere? E allora come mai ha mandato il suo vice Feltri al Castello di Bilderberg? Dopo quella riunione Il Fatto ha cominciato guarda caso a bombardare il.Governo gialloverde.
    Non si è venduto lui, ha semplicemente venduto il suo giornale per un bel po’ di quattrini.

  9. Egregio signor travaglio, la ragione che ella combatte sul “suo”giornale con modi e metodi alquanto fascisti nei confronti di salvini, sta nella ragione che essi possa andare a governare questa bellissima italia. Il solo pensiero che questo accade non la fa dormire la notte.

  10. Travaglio l’amico di lady Bilderberg di LaSetta, Lilli Gruber, tanto che nelle trasmissioni di OttoeMezzo si passano la palla come Lautaro e Lukaku per andare a rete contro Salvini. Purtroppo per lui Il Fatto Quotidiano ha avuto un crollo verticale di vendite e le campagne e le paginate contro Salvini non aiutano.

  11. In commento mi viene da vomitare fece bene Berlusconi a pulire la sedia dove era stato seduto Travaglio in una nota trasmissione di Santoro

  12. Travaglio: l’unico giornalista mai vendutosi a qualsiasi partito. Le sue critiche sono a 360° per qualsiasi partito o per qualsiasi parlamentare. Quando spiega i commenti degli altri è sempre obiettivo. Anche col cazzarro verde usa le stesse regole e gli stessi principi che usa con tutti gli altri. In ogni caso il cazzarro verde non è affatto difeso bene dall’avvocato che si è scelto in quanto la prescrizione è stata abolita.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui