Riduzione Irpef, salario minimo orario e taglio tasse a partite IVA: ecco tutti i prossimi passi del M5S

3
2
Pubblicità

Oggi “inizierà un confronto interno al governo a cui parteciperà anche il capo delegazione del M5S Alfonso Bonafede. L’obiettivo è di costruire nelle prossime settimane un’agenda politica condivisa che dia forza all’azione di governo”.

Pubblicità

Lo ha fatto sapere il deputato del Movimento 5 Stelle, Davide Crippa.

“Ci tengo a dire che il gruppo parlamentare della Camera è pronto a dare il suo contributo, avendo elaborato nel tempo una serie di proposte che il Paese aspetta da 30 anni,” ha spiegato.

“Le Commissioni parlamentari hanno lavorato duro per mettere nero su bianco proposte concrete finalizzate a migliorare la qualità della vita degli italiani e coerenti con il nostro programma elettorale,” ha sottolineato Crippa, che ha elencato le principali proposte:

1) Riforma dell’Irpef con una riduzione delle aliquote

2) Un intervento efficace per abbassare le tasse a milioni di partite Iva che, senza alcuna tutela, rappresentano l’ossatura economica del nostro Paese. Chiedono di essere liberati definitivamente dai lacciuoli della burocrazia e dobbiamo farlo

3) Salario minimo orario: dobbiamo mettere fuori legge quei salari da fame che non permettono a milioni di lavoratori di arrivare a fine mese

4) Legge sul conflitto di interesse: per spezzare finalmente il legame incestuoso tra interesse pubblico e interesse privato. È una riforma epocale che dovrà essere trasversale a molti settori, dalle telecomunicazioni in giù

5) Green new Deal, un nuovo patto per l’Ambiente: favorire politiche di riconversione industriale creando lavoro e rilanciando l’economia. Non possiamo permetterci di perdere altro tempo.

“Continuiamo a portare avanti i fatti, lasciamo agli altri le chiacchiere inutili. Alla fine della legislatura i cittadini ci giudicheranno su quello che avremo realizzato. È solo sui fatti e sulle soluzioni ai problemi dei cittadini che abbiamo il dovere di concentrarci. Questo è il MoVimento 5 Stelle,” ha concluso Crippa.

Pubblicità

3 Commenti

  1. Ci vuole una bella dose di ottimismo, leggi pure faccia tosta, a lanciare questi luminosi proclami ignorando del tutto: la situazione interna, la batosta elettorale e il fatto che ormai il Governo è a trazione Pd.

  2. meglio un governo a trazione PD,che con un governo a trazione citofoni e chiacchierare con a madonna o,con colui che i governi li fa cadere x manie di grandezza o di pieni poteri,se i cittadini ragionassero,colui sarebbe e fare legna nei boschi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui