Bollo auto, aumentano burocrazia e costi per chi noleggia a lungo termine

0
0
Pubblicità

Nella Legge di Bilancio è presente una nuova norma che riguarda il pagamento del bollo auto per chi utilizza veicoli a noleggio a lungo termine. Una norma che, secondo l’Associazione Nazionale Industria Autonoleggio e Servizi Automobilistici, è “Un assurdo passo indietro. L’esatto contrario del concetto di smart mobility. Soprattutto in quanto la misura è di complessa applicazione e rischia di produrre pericolosi effetti inattesi”.

Pubblicità

La nuova norma prevede che ad essere tenuto al pagamento dell’imposta, finora compresa nel contratto, sia l’utilizzatore del veicolo, in base alla regione di residenza.

Secondo l’Aniasa, “la norma aumenta la burocrazia e i costi per chi usa l’auto aziendale e produrrà minori introiti per l’Erario, con il rischio concreto di una forte crescita dell’evasione della tassa automobilistica e di un boom di contenziosi connessi al mancato o non corretto pagamento del bollo”.

L’Aniasa chiede al Governo “di intervenire urgentemente, posticipando l’entrata in vigore della norma, fino a quando non saranno operative procedure che consentano di adempiere all’obbligo”.

“Un provvedimento nato male e gestito peggio, in totale antitesi con la tanto declamata semplificazione amministrativa, che complica la vita del contribuente – commenta Massimiliano Archiapatti, Presidente di Aniasa – Ad oggi, risulta anche impossibile, per i proprietari dei veicoli, di effettuare in via informatica i pagamenti per i quasi 700.000 veicoli le cui targhe risultano all’Archivio Nazionale dei Veicoli. Per questi è necessario recarsi fisicamente presso gli uffici preposti, presentando carta di circolazione e copia del contratto per ogni singola targa”

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui