Travaglio: ‘Per liberare la Campania da De Luca e salvarla da Salvini necessario allearsi con Pd proponendo come candidato governatore Costa’

4
0
Pubblicità

“Più avanza la Restaurazione col ritorno dei codini imparruccati e impomatati sui troni, in una tragicomica parodia dell’Europa dopo il Congresso di Vienna, più appare delittuoso il cupio dissolvi delle uniche due forze che potrebbero arginarla: i 5Stelle, che sembrano aver perso non solo la voce e l’identità, ma addirittura il vocabolario e l’alfabeto; e le Sardine, reduci dall’imbarazzante bacio della pantofola di Luciano Benetton, simbolo del capitalismo assistito, predatorio e senza regole che fa danni incalcolabili dall’Italia all’Argentina”.

Pubblicità

Così scrive Marco Travaglio nel suo editoriale per il Fatto Quotidiano intitolato ‘Intransigenti o coglioni’.

“I due movimenti – prosegue Travaglio -, molto diversi ma nati entrambi dal basso, dovrebbero interrogarsi sul vero bivio che hanno di fronte. Che non è, per i 5Stelle, tra l’annessione alla sinistra e l’opposizione velleitaria e solitaria. E non è, per le Sardine, quello tra la piazza e il palazzo, il movimentismo e la forma-partito. Ma è, per entrambi, quello fra due diverse concezioni di un valore raro e prezioso: l’intransigenza”.

“C’è chi pensa che l’intransigenza significhi non parlare con nessuno per non sporcarsi le mani e non perdere la verginità – continua il direttore del Fatto -. E chi pensa che si debba parlare con chiunque sia degno e utile a combattere l’avversario principale. Dunque bisogna anzitutto decidere chi è l’avversario principale e, per farlo, occorre un’identità forte. I 5Stelle l’identità ce l’hanno nel Dna, anche se sembrano essersela scordata, infatti pencolano tra chi vede l’avversario principale in tutti i partiti, chi lo vede nel centrodestra e chi lo vede nel centrosinistra”.

Secondo Travaglio, i 5Stelle dovrebbero “scegliere alcune battaglie identitarie, moralmente e civilmente sacrosante, e da quelle non muoversi di un millimetro. Due su tutte: la revoca o la revisione radicale delle concessioni pubbliche e la blocca-prescrizione”. E “su questi temi bisogna ‘resistere resistere resistere’, anche a costo di giocarsi la sopravvivenza stessa del governo”.

Il giornalista conclude sostenendo che i 5 Stelle sono riusciti ad ottenere risultanti importanti nonostante le alleanze con Salvini e il Pd, e perciò dovrebbero adottare lo “stesso schema per le Regionali: provare a vincere per cambiare le cose. Alleandosi dov’è possibile”.

Come ad esempio in Campania, proponendo a Pd e liste civiche il ministro dell’Ambiente Sergio Costa come candidato comune. Tuttavia, “il 90% degli intervenuti” all’assemblea degli attivisti 5 Stelle campani “ha respinto qualunque ipotesi di alleanza col Pd ‘a prescindere'”.

“Possibile che questi scriteriati non capiscano che liberare la Campania da De Luca e salvarla dalla calata di Salvini sarebbe un merito storico di cui vantarsi e non un peccato mortale di cui vergognarsi? C’è bisogno di un disegnino per spiegare la differenza fra un intransigente e un coglione?” Conclude Travaglio.

Pubblicità

4 Commenti

  1. Incredibile entrata di Travaglio, che si candida a capo politico neppure tanto ombra dei 5Stelle. Del resto è stato lui uno dei principali sostenitori dell’accordo col Pd ed è il supporter di Conte. Non è un giornalista, mi sembra fin troppo chiaro, parla da politico ma non credo voglia rischiare di (non) farsi votare.
    Se come manettaro sta sulle palle a tutti e vende sempre meno copie una ragione deve pur esserci.

  2. quello che sta sulle palle sei tu che voti e fai propaganda x ladri e corrotti che hanno rovinato l’italia.Forse ci guadagni qualcosa?

  3. Però che Travaglio non si sforzi minimamente di risultare simpatico è un dato di fatto.
    Almeno per lui stare sulle palle a molti, sempre più numerosi stando alle copie invendute de Il Fatto, è un motivo di orgoglio. Contento lui. E ci ha guadagnato (lui si e tanto) vendendo il suo giornale.

  4. Franz il tuo omonimo in italiano non molla.Sa solo parlare bene di Salvini e male di Travaglio. Tu hai pienamente ragione sul commento che hai fatto .

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui