Travaglio: “Tutti si stanno attrezzando per restaurare il magna-magna, senza rendersi conto che fanno il gioco dei 5 Stelle”

4
16
Pubblicità

“Si stanno attrezzando tutti per tornare al vecchio magna-magna”.

Pubblicità

Lo ha detto il direttore del Fatto Quotidiano, Marco Travaglio, a Di Martedì su La7:

“Da quando i 5 Stelle hanno perso quota, nel Palazzo c’è euforia: come se eliminati i 5 Stelle si potesse tornare ai privilegi di un tempo. Tutti si stanno attrezzando per restaurare il magna-magna, senza rendersi conto che fanno il gioco dei 5 Stelle”, ha spiegato Travaglio.

Sulla prescrizione il giornalista ha detto che “la volevano abolire i renziani prima che la abolissero 5 Stelle e Lega. La prescrizione è una vergogna, come diceva Renzi stesso”.

Quanto a Renzi, Travaglio ha affermato: “Lo vediamo impegnato in missioni all’estero a gettone. E’ incredibile, ma trova gente che lo paga addirittura in Pakistan, sulle vette del mondo, per dire le stesse fesserie che prima diceva gratis”.

“Dobbiamo cominciare a valutare Renzi come uomo d’affari anziché come uomo politico. Da quando fa il globe-trotter in giro per il mondo con le sue conferenze, ha moltiplicato i suoi guadagni in maniera esponenziale. Quindi, gli vanno fatti anche i complimenti come uomo d’affari. E’ vero che non è il primo ex premier che va in giro per il mondo a fare conferenze ben pagate. Ma c’è una differenza: quelli che lo fanno, come Blair, Aznar, Clinton, Schröder, hanno completamente abbandonato la politica. Non hanno più la possibilità di influenzare la politica del loro Paese. Capitalizzano, cioè, i loro vecchi rapporti internazionali per fare soldi in proprio. Renzi, invece, è il capo di un partito, per quanto minuscolo, e ha un potere di interdizione spaventoso, perché in questo momento è in grado di tener in piedi o di far cadere il governo. Questo non si può accettare, se abbiamo a cuore il valore alto della politica e se abbiamo come nemico il conflitto di interessi,” ha aggiunto Travaglio.

Pubblicità

4 Commenti

  1. Travaglio vive di fissazioni e guarda caso coincidono sempre con quelle del suo amico Conte.
    Finora la sua ossessione era Salvini ora si è concentrato su Renzi.
    Il vero restauratore però è lui che vuole riesumare il manipulitismo ormai decrepito, anche per questioni anagrafiche dei suoi ideologi.

  2. A Travaglio qualche problema deve porlo leggere quanto detto dalla Presidente della Corte Costituzionale, Cartabia (e confermato dal vice presidente del Csm Ermini): “la giustizia deve sempre esprimere un volto umano. È evidente che i processi troppo lunghi si tramutano in un anticipo di pena anche se l’imputato non è in carcere”.
    Il Governo deve prendere atto che Cartabia dice che quella idea di processo infinito (propagandata da Davigo eTravaglio) è cartaccia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui